Claude Monet e Impressione, levar del sole

Appunto inviato da martinomoritti93
/5

Biografia completa dell'artista Claude Oscar Monet e descrizione e analisi del dipinto "Impressione, levar del sole" e le sue relazioni con le origini del nome "Impressionismo" (5 pagine formato doc)

CLAUDE MONET E IMPRESSIONE, LEVAR DEL SOLE

Claude Oscar Monet nasce nel novembre del 1840 a Parigi in rue Lafitte 45, pittore francese tra i massimi esponenti dell’Impressionismo.
Secondo figlio di Claude Auguste, poco dopo la sua nascita si trasferisce insieme alla famiglia a Le Havre, e a quindici anni ha già cominciato a disegnare a matita e a carboncino, vendendo poi le sue “opere” tra cui simpatiche caricature, a circa 10 o 20 franchi l’una.
 Nel 1856 comincia a studiare disegno insieme a Jacques François Ochard, conoscendo anche il pittore Eugène Boudin, suo primo vero maestro che gli insegna che, ogni cosa, dipinta dal vero ha più forza espressiva rispetto a opere fatte nello studio, indirizzandolo anche verso la pittura dei paesaggi ed è con lui che espone la sua prima tela.
L’anno successivo muore sua madre, così il padre chiede una borsa di studio per far studiare Monet a Parigi, ma dopo essere entrato in contatto con molti artisti della capitale francese viene chiamato a prestare servizio militare nel Reggimento dei Cacciatori d’Africa.

Tuttavia dopo qualche anno si ammala e rientra in licenza a casa, a Le Havre, cominciando così a ridipingere insieme ad altri autori, tra cui il pittore olandese Johan Barthold Jongkind  che gli insegna i principi fondamentali dell’Impressionismo: dipingere il paesaggio con schizzi di acquerelli e pennellate, conservando vivi i colori.
Inizialmente a Monet non interessa molto questo stile, preferisce, infatti, i classici dell’arte, ma ha la caratteristica di guardare la natura abbandonandosi all’istinto della visione, così come si presenta “a primo occhio”.

I papaveri di Claude Monet: analisi

Successivamente torna a Parigi dove ricomincia gli studi nell’atelier di un pittore neoclassico, dove dipinge anche il suo primo vero quadro importante.
Trasferitosi poi in un’altra città, comincia a lavorare ad un megalomane quadro (6x5 metri): “La colazione sull’erba”, che tuttavia non viene molto apprezzato dai suoi maestri, quindi Monet lo lascia incompiuto, riprendendolo poi in cattive condizioni.
L’8 agosto del 1867 nasce suo figlio Jean; nello stesso anno Monet si trasferisce in molte città insieme a sua moglie e a suo figlio per sfuggire agli “strozzini”, tentando addirittura il suicidio.

Viene però aiutato dagli amici, che gli comprano delle tele gli procurandogli anche una casa sulla Senna, dove Monet dipinge insieme al pittore Renoir gli effetti della riflessione della luce sull’acqua del fiume...

MONET IMPRESSIONE LEVAR DEL SOLE: DESCRIZIONE

Impression soleil levant dipinto olio su tela rappresentato da Monet nel 1872 è un quadro di dimensioni contenute (48x63 cm), attualmente custodito al museo Marmottan di Parigi. E’ apparso per la prima volta nello studio del fotografo Nadar durante una presentazione di quadri impressionistici.
Ammirando questa e le altre opere di Monet da lontano tutto appare perfetto, avvicinandosi invece si può notare che le forme non sono delineate, ma sono formate da un abbozzamento di pennellate di diversi colori tracciati in ogni direzione.

LEVAR DEL SOLE: SIGNIFICATO

La caratteristica di questo quadro e di tutti quegli altri impressionisti è il fatto che l’autore scelga sempre un ambiente reale come fonte d’ispirazione interpretando l’oggetto come una combinazione di colori; qui dominano l'arancio e il blu e, in parte, il verde mescolato con il blu dell'acqua.
Impression soleil levant rappresenta il porto di Le Havre, con un cielo arancio, e un disco rosso, che rappresenta il sole che si riflette poi sulle acque del porto. Tutto il dipinto è avvolto nella nebbia mattutina che attenua le forme e i colori.
Un particolare interessante è costituito dal colore del Sole, che presenta un grado di luminosità pressoché identico al cielo circostante (a differenza di quanto si verifica in natura), tanto che nella versione del quadro resa in bianco e nero digitalmente si nota che il Sole sia praticamente invisibile.