Il darwinismo sociale: tesina

Appunto inviato da ciccinasammy
/5

Il darwinismo sociale: tesina che collega gli autori come Svevo, Verga, Darwin, Marx, Hitler e Charles Dickens (5 pagine formato doc)

DARWINISMO SOCIALE: TESINA

Il darwinismo sociale.

Il Darwinismo Sociale è una teoria secondo la quale un aspetto particolare della teoria evolutiva o dell’evoluzione naturale di Darwin sarebbe applicabile alle popolazioni umane.
Alla fine del 1700 la teoria predominante era quella fissista dello scienziato Linneo che definiva le varie specie come entità create una volta per tutte ed incapaci di modificarsi (o capaci nei propri limiti.
Ma attorno al 1800 il naturalista Lamark presentò per primo una teoria evoluzionista secondo cui gli organi viventi si modificherebbero gradualmente nel tempo adattandosi all’ambiente, e che l’uso o il non uso di determinati organi porterebbe con il tempo ad un atrofia o ad un potenziamento.Cuvier pubblicò in seguito la teoria delle catastrofi naturali secondo la quale la maggiorparte degli organismi viventi sarebbe stata spazzata via da numerosi cataclismi e secondo la quale il mondo sarebbe stato ripopolato dalle specie sopravvissute.

Tesina su Darwin, da scienziato a filosofo

TESINA DARWIN

Darwin dopo 50 anni da queste teorie ne formulo una nuova, durante un viaggio nelle isole Galapagos osservo le varie specie di uccelli presenti, si accorse che in ogni isola abitavano delle specie differenti ma non era in grado di riconoscere da che isola provenissero.Iniziò a pensare che la derivazione doveva essere data da un predecessore comunee dedusse che queste specie si evolvevano attraverso un meccanismo che chiamò Selezione Naturale.Gli individui che sono meglio adattati verrebbero quindi selezionati positivamente e lascerebbero più discendenti e per questo aumenterebbe la loro frequenza nella popolazione e quindi il fattoche tutto fosse incentrato sul concetto di adattamento che consente una maggiore sopravvivenza.
Il pensiero di Darwin prende avvio dalle concezioni di 2 studiosi: Lyell un geologo e Malthus un economista.

Charles Darwin: riassunto della vita e delle teorie

DARWINISMO SOCIALE+SVEVO

Lyell aveva elaborato una teoria sulla creazione del nostro pianeta non attraverso le catastrofi o terremoti ma bensì da lenti e continui fenomeni impercettibili e sollevamenti lenti dei blocchi continentali.
Questa impercettibile trasformazione Darwin la adottò per per affermare che anche le più piccole modificazioni, nel tempo potevano portare a cambiamenti radicali.
Malthus scoprì che la popolazione umana in assenza di controllo tende a moltiplicarsi secondo un andamento geometrico mentre i mezzi di sussistenza seguono un andamento aritmetico , questo divario che si crea può portare a cause disastrose per la stabilità economica.
Darwin utilizzò questo concetto per affermare che anche le piante e animali infatti ogni organismo produce molti più semi o figli di quanti ne sopravvivono,e ciò aumenta la possibilità di adattamento per i successori e portare avanti la specie, solo gli individui che si riescono ad adattare meglio riescono a farcela.Il pensiero centrale che ne risulta è che la lotta per l’esistenza ovvero la selezione naturale fa da “setaceo” che filtra pochi individui destinati a sopravvivere.
In questa lotta vince chi riesce a riprodurre di più per avere maggiore speranze che i propri successori possano adattarsi e sopravvivere.

Darwin e la teoria dell'evoluzione della specie: riassunto

COS'E' IL DARWINISMO SOCIALE

Egli iniziò a sostenere che la selezione naturale poteva anche spiegare l’origine della nostra specie e che quindi tra tutti gli esseri viventi esistono dei legami di parentela e che ogni specie derivaattraverso qualche comportamento da una specie precedente ma nn riusì mai a spiegare geneticamente questa teoria ed ipotizzo soltanto che dovevano esserci delle variazioni ereditarie,egli affermò però il fatto che l’uomo derivasse dalle scimmie e fu condannato dalla chiesa perché negò le teorie creazionistiche e l’esistenza di un Dio.Spencer cercherà di elaborare una teoria evoluzionistica applicabile sia al mondo meccanico che a quello sociale, nel quale l’evoluzione e il processo durante il quale gli elementi disomogenei e separati entrassero in reciproca dipendenza.Coerentemente con la corrente positivistica,riscontra analogie tra cambiamento dell’organismo il qual eporta ad un rispettivo cambiamento della società in cui esso vive, cioò porta all’innovazione e al progresso.

.