La carica batterica totale

Appunto inviato da melman90
/5

Relazione su un'esperienza di laboratorio per determinare la carica batterica totale dell'acqua (3 pagine formato doc)

Con questa esperienza analizziamo un campione d'acqua per determinare la sua C.B.T. e stabilire quindi se si tratta di acqua potabile o no.
Per C.B.T.
o carica batterica totale di un campione si intende il numero di batteri contenuti in un ml di esso (n° di batteri/ml).

Iniziamo con il preparare un terreno di coltura costituito da sostanze capaci di mantenere la vitalità e di permettere la riproduzione dei batteri fuori dal loro ambiente naturale di vita. I terreni colturali si dividono in terreni liquidi e terreni solidi che a loro volta possono essere terreni ricchi, terreni di arricchimento e selettivi, terreni di identificazione e terreni coagulati.

Per la nostra analisi utilizziamo un terreno solido contenente agar che si ottiene aggiungendo l'agar al terreno liquido.
L'agar è una sostanza gelatinosa costituita da polisaccaridi che si estrae da alcuni tipi di alghe marine e che ha solo una funzione solidificante del brodo, in quanto il suo apporto nutritivo è nullo.
Le temperature caratteristiche dell'agar sono quella di fusione a circa 80° e quella di solidificazione che è intorno ai 42/43°.

Per preparare questo terreno seguiamo delle fasi ben precise. Prima fase è quella della pesata degli ingredienti che occorrono per preparare il terreno; per calcolare la giusta quantità di grammi da prelevare utilizziamo una proporzione, leggendo anche le indicazioni sulla bottiglia contenente il terreno: 1000ml : gr sulla confezione = ml da preparare : x gr da pesare. Siccome dobbiamo preparare 180ml di terreno e i gr/l sulla confezione sono 20,5 noi dobbiamo pesare 3,7 grammi di terreno. Dopo facciamo la dissoluzione degli ingredienti che avviene in un contenitore di vetro e sempre con acqua distillata.