Verifica della conducibilità elettrica di alcune soluzioni

Appunto inviato da pin8
/5

Lo scopo dell'esperienza é vedere la conducibilità elettrica di alcune soluzioni organiche e non, diluite e pure (3 pagine formato doc)

VERIFICA DELLA CONDUCIBILITA' ELETTRICA DI ALCUNE SOLUZIONI

Verifica della conducibiltà elettrica di alcune soluzioni.
SCOPO: Lo scopo di quest’esperienza e di vedere la conducibilità elettrica di alcune soluzioni organiche e non, diluite e pure.
MATERIALE: Una spruzzetta normale ed una piccola, un beaker da 100ml e uno da 400ml, una spatola d’acciaio, un’asta con base in metallo, un morsetto, una pinza, un generatore di corrente continua, un pezzo di polistirolo con due puntali in grafite, due cavi rossi ed uno nero, due pinze a coccodrillo, una lampadina con portalampade, una navicella e circa 2 grammi d’idrossido di sodio.
STRUMENTI: Bilancia con sensibilità di 0,01g e portata di 200g, due cilindri graduati con portata di 100ml sensibilità di 1 ml, un pallone tarato con portata di 100ml e sensibilità di 0,10ml.

La corrente elettrica nei gas: relazione

CONDUCIBILITA' ELETTRICA DELL'ACQUA

PROCEDIMENTO: Si pesa una certa quantità di NaOH (circa 2g).

La pesatura deve essere fatta velocemente, perché l’idrossido di sodio è igroscopico e deliquescente.
Si svuota tutto l’idrossido, nel pallone tarato e si sciacqua la navicella, Si aggiunge l’acqua fino a 100ml, avendo così una soluzione 0,5 molare. Si monta il circuito come nel disegno. Si svuota una parte di soluzione nel beaker da 100ml. I puntali sono immersi nella soluzione e se la soluzione è conduttrice di corrente la lampadina si accenderà. Si fa la stessa operazione con le soluzioni degli altri gruppi. Ogni volta che si cambia soluzione i puntali devono essere sciacquati con dell’acqua.     La seconda parte dell’esperienza consiste nel diluire ulteriormente la soluzione di cloruro di sodio. Si fa arrivare la soluzione a 0,25 molare prendendo una quantità x di soluzione e aggiungendoci una quantità d’acqua pari alla soluzione. Per avere una soluzione di 0,05 molare si prendono, ad esempio, 10ml della soluzione 0,5 molare e si aggiungono 90ml d’acqua. Per avere una soluzione 0,025 molare si prendono, ad esempio, 10ml della soluzione 0,05 molare e si aggiungono altri 10 ml d’acqua. Preparate le soluzioni si guarda se sono dei conduttori di corrente, immergendo in esse i puntali e osservando se la lampadina si accende.
CONDUCIBILITÀ:
1= non conduce
           2= conduce leggermente
           3= conduce poco
           4= conduce abbastanza
           5= conduce bene