Educazione ai diritti umani

Appunto inviato da rokiatraore
/5

Relazione sul VII corso Unicef di Educazione ai diritti umani 2009-2010 "Negli obiettivi del nuovo millennio: Oltre i miei confini. Dimensione individuale e sociale dell'uomo. Problemi e soluzioni" (Facoltà di Economia e Sc. della Formazione) (12 pagine formato doc)

Il corso si è svolto quest'anno a partire dal 10 marzo fino al 18 maggio e ha previsto 10 incontri promossi dal comitato provinciale di Verona per l'Unicef e dai dipartimenti universitari di scienze economiche, dal nostro dipartimento di scienze dell'educazione insieme al Centro studi interculturali.
Hanno partecipato inoltre gli istituti superiori "Lavinia Mondin", "Cangrande della Scala" ed " Enrico Fermi".
Il corso è stato coordinato dal professor Alessandro S. Carone.

RELAZIONE SUI DIRITTI UMANI (Clicca qui >>)

Ogni incontro è stata un'occasione di approfondimento di uno specifico tema inerente alla promozione dei diritti dell'uomo. Il corso si aperto con una presentazione in Power Point dei ragazzi delle scuole superiori sul tema del viaggio. I ragazzi a scuola hanno riflettuto sul termine viaggio e sulle sue diverse implicazioni: il viaggio come divertimento e il viaggio commerciale, il viaggio del turismo di massa e il viaggio filosofico.

TEMA SVOLTO SUI DIRITTI UMANI (Clicca qui >>)

Hanno capito che il viaggio contiene in se due aspetti contrastanti: la curiosità,ma allo stesso tempo la paura dell'ignoto. Hanno trovato l'etimologia della parola viaggio, ossia "viaticum" che significa portare qualcosa con sè. Il viaggio è quindi qualcosa che ci porta ad un arricchimento personale che forse non possiamo trovare nel turismo di massa, che ha come scopo il profitto.

LA CONVIVENZA CIVILE E I DIRITTI UMANI (Clicca qui >>)

Il turismo davvero sostenibile è quello che non mira al mero profitto, ma al benessere del turista e della gente del posto. Personalmente ho approfondito meglio cosa vuol dire turismo civico attraverso la lettura di "Karawan" libro della sociologa marocchina Fatema Mernissi ci propone un nuovo tipo di guida turistica. Questa guida che non ci presenta semplici  escursioni turistiche con semplici visite ai luoghi, ma un excursus per entrare in contatto e scambio con la gente del posto.