Il diritto commerciale: Impresa e Imprenditore

Appunto inviato da xxxfabry
/5

Il diritto commerciale: IL DIRITTO DELL'IMPRESA, le categorie di imprenditori, l’acquisto della qualita’ di imprenditore, lo statuto dell’imprenditore commerciale... (27 pagine formato doc)

esame di diritto commerciale Nel nostro sistema si puo' determinare una precisa parte di articoli e leggi riferita agli imprenditori cioe' a quei soggetti che esercitano profesionalmente un'attivita' economica organizzata, finalizzata alla produzione o allo scambio di beni o servizi.
Nell' opzione della nostra costituzione per un sistema giuridico che riconosce la proprieta' privata e la liberta' di iniziativa economica (art. 41 e 42 cost). Il nostro sistema su basa sull' ECONOMIA DI MERCATO: tendenziale liberta' dei privati di dedicarsi alla produzione e alla distribuzione di quanto necessario per il soddisfacimento dei bisogni materiali della collettivita' e nonche' di modellare secondo scelte ispirate alla logica del tornaconto personale il proprio comportamento sul mercato. liberta' di pluralita' di operatori economici sia pubblici che privati.
liberta' di competizione economica e commerciale. Parliamo di liberta' commerciali relative in quanto strumentalizzate alla realizzazione del benessere collettivo in quanto indirizzate o quanto meno controllate dagli interventi pubblici; ma pur sempre liberta' e poi ci sono liberta' destinate a svilupparsi nella sfera del diritto privato fin quando si resta in una cornice istituzionale che non si basi sulla proprieta' collettivadei mezzi di produzione e sulla esclusiva avocazione alla mano pubblica. Nel nostro sistema come negli altri in cui l'economia e' libera e mista, il fenomeno imprenditoriale costituisce percio' l'asse portante dello sviluppo economico e del processo di razionale utilizzazione delle risorse produttive ma tenendo sotto controllo questo sviluppo con un ambiente giuridico propizio ordinato e razionale. Obiettivo perseguito attraverso una normativa che riguarda sia i singoli rapporti economici sia l'attivita' di impresa(come i contratti, le obbligazioni e la tutela del credito) e una parte della normativa che regola l'organizzazione e l'esercizio dell'attivita' dell'impresa unitariamente considerata. Infatti gli imprenditori sono assoggettati a particolari statuto professionali (gli statuti societari). Il diritto commerciale moderno e' appunto la parte del diritto privato che ha per oggetto e regola l'attivita' e gli atti d'impresa, e' il diritto privato delle imprese, parte centrale del diritto privato dell'economia. (il capitolo dell'introduzione si chiude con una parte riguardante la evoluzione storica del diritto commerciale nei secoli decisamente poco rilevante per lo studio di questa materia). CAPITOLO 1: L'IMPRENDITORE:Definizione generale dell'imprenditore e' data dal legislatore nell'articolo 2082 c.c. :” e' imprenditore colui che esercita professionalmente un'attivita' economica organizzata al fine della produzione ,distribuzione o scambio di beni o servizi”. Il cod.civ. distingue vari tipi di imprese e imprenditori a base di tre criteri certi: l'OGGETTO DELL'IMPRESA che determina la distinzione tra im prenditore agricolo e imprenditore commerciale (risp. art.2