Principi fondamentali della Costituzione: tesina

Appunto inviato da omiodio
/5

Tesina sui principi fondamentali della Costituzione Italiana che vennero aboliti durante il regime fascista: il principio di uguaglianza, la libertà personale, la libertà di domicilio, di comunicazione e di circolazione, la libertà di riunione e di associazione, la libertà religiosa e la libertà di manifestazione del pensiero (4 pagine formato doc)

PRINCIPI FONDAMENTALI DELLA COSTITUZIONE: TESINA

Costituzione e Principi Fondamentali, tesina.

La costituzione è la legge fondamentale di uno Stato, poiché contiene le norme e i principi essenziali dell’ordinamento statale. Di norma una Costituzione comprende due parti, la prima che disciplina l’organizzazione dello Stato e la seconda che regola i diritti e i doveri fondamentali dei cittadini.
Esistono vari tipi di Costituzioni: scritte o non scritte, brevi o lunge, concesse o votate ed infine flessibili o rigide. La nostra Costituzione in particolare è una Costituzione scritta, lunga, votata e rigida. Nonostante questo però i regimi dittatoriali come quello fascista o nazista non hanno rispettato i principi costituzionali in loro contenuti e hanno in tutto o in parte eliminato i diritti fondamentali del cittadino. Questi diritti sono fondamentali poiché spettano ad ogni persona in quanto tale e sono naturali e ineliminabili.

Principi fondamentali della Costituzione: spiegazione

COSA SONO I PRINCIPI FONDAMENTALI DELLA COSTITUZIONE

I principi fondamentali sono:
•    Il principio di uguaglianza
•    La libertà personale
•    La libertà di domicilio, di comunicazione e di circolazione
•    La libertà di riunione e di associazione
•    La libertà religiosa
•    La libertà di manifestazione del pensiero.

Costituzione Italiana: riassunto di diritto

PRINCIPI FONDAMENTALI DELLA COSTITUZIONE ITALIANA: SPIEGAZIONE PRINCIPIO DI UGUAGLIANZA

Il principio di uguaglianza. Il principio di uguaglianza può essere inteso in senso formale o sostanziale.
L’uguaglianza formale significa riconoscere che tutti i cittadini sono uguali di fronte alla legge. Dal principio di uguaglianza (che è contenuto in una norma di carattere precettivo) derivano due conseguenze, la soggezione alla legge, perché si applica a tutti senza alcuna eccezione e il divieto di discriminazioni perché la legge deve riconoscere a tutti i cittadini uguali diritti e doveri.
L’uguaglianza sostanziale consiste invece nel garantire pari opportunità o uguali condizioni di partenza a tutti i cittadini e in particolare a coloro che sono più svantaggiati sotto l’aspetto economico e sociale. Questo principio è invece contenuto in una norma costituzionale di carattere programmatico e quindi non è immediatamente efficace.

Cosa sono i Principi Fondamentali della Costituzione: spiegazione

PRINCIPI FONDAMENTALI DELLA COSTITUZIONE: LA LIBERTA' PERSONALE

La libertà personale. La libertà personale consiste nella libertà di un individuo da qualsiasi forma di costrizione o imposizione fisica o psichica.
Sono ammesse tuttavia delle limitazioni a questa libertà, ma solo in seguito ad un atto motivato dall’autorità giudiziaria nei casi previsti dalla legge; solo in casi eccezionali di necessità e urgenza l’autorità di pubblica sicurezza può adottare delle misure restrittive provvisorie anche senza un ordine o un mandato purché questo venga sottoposto ad un controllo successivo del giudice entro 48 ore. In particolare è consentito per l’arresto in flagranza di una persona e quando vi è un pericolo di fuga.
Costituisce un esempio la carcerazione preventiva. Questa può essere disposta nei confronti di una persona in attesa di giudizio.

I Principi fondamentali della Costituzione: spiegazione

PRINCIPI FONDAMENTALI DELLA COSTITUZIONE: LA LIBERTA' DI DOMICILIO, DI COMUNICAZIONE E DI CIRCOLAZIONE

La libertà di domicilio, di comunicazione e di circolazione. La libertà di domicilio attribuisce ad ogni persona il diritto di escludere indebite intromissioni da parte di soggetti privati o pubblici nella propria vita privata. Per domicilio si intende qualunque luogo privato dove una persona svolge le normali attività della propria vita quotidiana. L’inviolabilità è tutelata con le stesse garanzie e con gli stessi limiti previsti per la libertà personale. Inoltre sono consentiti accertamenti e ispezioni domiciliari per motivi di sanità e di incolumità pubblica o per fini economici o fiscali.