Composizione del Parlamento italiano

Appunto inviato da angeloscaglione
/5

Tesina di diritto che descrive il Parlamento italiano: composizione e funzioni (5 pagine formato doc)

COMPOSIZIONE DEL PARLAMENTO ITALIANO

Il Parlamento.

Nello Stato moderno uno dei principi fondamentali è quello della rappresentanza che in Italia trova la sua espressione maggiore nell’organo del Parlamento, perché è l’organo eletto direttamente dal popolo. Il sistema parlamentare italiano è bicamerale, è composto da due assemblee dette camere e sono gestite in modo perfetto, in quanto godono degli stessi poteri.
Il bicameralismo si intravede già nel 16º secolo, in Inghilterra, quando i rappresentanti delle classi popolari, detti “comuni”, si riuniscono senza prendere in considerazione la “Camera LORDS”. C’è da dire che quasi tutti gli Stati hanno adottato questo tipo di sistema.
Il bicameralismo perfetto ha lati positivi ma anche negativi; il lato positivo è quello di prestare maggiore accortezza nell’ approvare una legge; mentre il lato negativo è quello di impiegare troppo tempo nella procedura di formazione delle leggi.

Composizione del Parlamento italiano: riassunto

COMPOSIZIONE SENATO

Ai tempi dello Statuto Albertino le due camere erano formate da una “alta” (Senato) ed una “bassa” (Deputati).

I membri della prima erano nominati a vita dal re. Con l’attuale costituzione, invece, le due camere sono poste in una posizione di assoluta uguaglianza e i membri sono eletti direttamente. I Deputati sono formati da 630 membri, mentre il Senato è formato da 315 più alcuni senatori non elettivi, che vengono eletti a vita.
Per votare alla Camera occorre aver conseguito la maggiore età e godere di pieni diritti sia civili che politici, mentre per l’elettorato attivo al Senato bisogna aver raggiunto l’età di 25 anni. Per essere eletti nella Camera bisogna aver compiuto 25 anni, mentre saliamo a 40 per il Senato. I Senatori non elettivi si distinguono in due categorie che sono: Presidenti emeriti della Repubblica, e senatori nominativi a vita, che vengono nominati direttamente dal presidente per meriti in ambiti diversi.
La Costituzione, negli articoli 56 e 58, stabilisce che entrambe le camere sono elette a suffragio universale e diretto. Suffragio universale significa che tutti i cittadini con capacità giuridica e che abbiano conseguito la maggiore età sono chiamati a votare. Suffragio diretto significa che il votante sceglie direttamente l’organo elettivo.

Parlamento: riassunto breve

COMPOSIZIONE CAMERA DEI DEPUTATI

Il Parlamento svolge un ruolo molto importante in quanto rappresenta il popolo in tutto il mondo.
Sia la camera dei Deputati sia la Camera dei Senatori sono eletti per una durata di cinque anni, solo in caso di guerra può esserci una proroga.
Il discorso cambia nel momento in cui il Presidente della Repubblica decide per lo scioglimento anticipato, dopo aver interpellato i presidenti delle due Camere. Di questa facoltà non se ne può usufruire negli ultimi sei mesi del suo mandato (semestre bianco).
Una distinzione importante va fatta tra ineleggibilità, che è la capacità di essere eletti, e l’incompatibilità, che è l’incapacità di ricoprire la carica per via di un altro incarico.
La prima riunione delle camere è fissata dal Presidente della Repubblica, entro 20 giorni delle elezioni. Quelle successive sono fissate dal Presidente della Camera stessa.
Lo svolgimento dei lavori delle camere può avvenire tramite assemblee o commissioni. In assemblee comprende tutti i membri in carica e si svolgono a Montecitorio per la Camera dei Deputati e a Palazzo Madama per il Senato.