Tesina sul bilancio d'esercizio in economia aziendale

Appunto inviato da francylandia
/5

Caratteristiche principali di un bilancio d'esercizio, definizione e gli articoli del Codice Civile sull'argomento. Tesina di economia aziendale sul bilancio d'esercizio (3 pagine formato doc)

TESINA SUL BILANCIO D'ESERCIZIO IN ECONOMIA AZIENDALE

Il bilancio d'esercizio.

Argomenti:     Biografia del bilancio, i documenti che compongono il bilancio, i documenti accompagnatori del bilancio, norme del codice civile relative al bilancio, redazione e approvazione del bilancio nel sistema ordinario dualistico e monistico, consultazione del bilancio.
Il bilancio è un documento contabile obbligatorio per le società di capitali (S.p.A. S.r.l.
S.a.p.A.), fornisce in sintesi la situazione patrimoniale, la situazione finanziaria e il risultato economico dell’esercizio.

Tesina sul bilancio d'esercizio

BILANCIO D'ESERCIZIO DEFINIZIONE

Il bilancio può svolgere una duplice funzione:
-    Funzione conoscitiva in quanto è uno strumento di conoscenza della gestione e dei suoi risultati e consente a coloro che ne sono interessati (stake holder) di esprimere un apprezzamento in merito.
-    Funzione di controllo in quanto è uno strumento di controllo di informazioni di carattere economico, finanziario e patrimoniale nei confronti dei vari soggetti esterni interessati agli andamenti aziendali (banche, fisco, dipartimento finanziatori).

Bilancio d'esercizio: riassunto

BILANCIO D'ESERCIZIO TESINA

Per tutelare gli interessi dei terzi la redazione del bilancio è regolata dal codice civile nei seguenti articoli:
Art. 2423 Clausola generale.
Afferma che, il bilancio deve essere redatto con “chiarezza” e deve rappresentare in modo “veritiero” e “corretto” la situazione patrimoniale, finanziaria e il risultato economico dell’esercizio.
Chiarezza vuol significare  far capire come si è formato il reddito e quale sia il valore del patrimonio.
Veritiero vuol significare il comportamento di buona fede da parte degli amministratori nel valutare e nell’iscrivere le voci di bilancio.
Corretto vuol significare rispettare le regole tecnico-ragionieristiche.
Art. 2423 bis Principi di redazione.
Afferma che, il bilancio deve essere redatto secondo alcuni principi, i quali tendono ad assicurare una redazione veritiera e corretta.
Tali principi sono:
“Principio della continuità aziendale” impone la redazione del bilancio secondo il principio della continuità, ovvero l’azienda non è un fatto episodico o occasionale, ma un istituto economico destinato a durare nel tempo.
“Principio della prudenza” impone di prendere in considerazione perdite presunte non ancora verificatesi e assolutamente di non prendere in considerazione eventuali utili sperati.
“Principio della competenza economica” impone di trasformare costi e ricavi d’esercizio in costi e ricavi di competenza, in modo da determinare tutte le entrate e le uscite competenti nell’anno in corso.
“Principio della costanza” impone ad utilizzare sempre gli stessi criteri di valutazione in modo da rendere i bilanci comparabili nel tempo.
Art. 2424 Struttura dello stato patrimoniale.
Afferma che, lo stato patrimoniale è la prima parte del bilancio e si presenta tra i documenti obbligatori.
Lo stato patrimoniale si presenta a sezioni contrapposte:
Attività (dette anche impieghi o investimenti) e passività (dette anche fonti di finanziamento).