Cos'è il debito pubblico: tesina

Appunto inviato da albigiu
/5

Cos'è il debito pubblico, quali sono le cause, gli effetti e le soluzioni: tesina di economia (16 pagine formato pdf)

COS'E' IL DEBITO PUBBLICO: TESINA

Il Debito
ITC D.

Bramante, Pesaro
Indice.
Premessa.
Il debito
In Italia.
Le cause.
Gli effetti.
Le soluzioni.
Fonti.

Cos'è il debito pubblico

 

STORIA DEL DEBITO PUBBLICO ITALIANO

Premessa.
Non è la politica, non sono i sentimenti, non è la forza di volontà che governano il mondo che conosciamo, ma è l’economia. A ben pensarci
questa incarna i desideri e l’egocentricità, la solidarietà o perfino il menefreghismo di ognuno di noi.

L’economia, intersezione tra le scienze umane, inesatte, e le scienze naturali, per loro natura esatte, è presente anche nelle società più semplici e meno evolute: ognuno mangia solo quello che caccia? Pseudo
liberismo. Si caccia e si spartisce con gli altri il bottino? Simil socialismo. Come si può notare l’economia è alla base di quasi ogni decisione anche
minimamente razionale. Io personalmente ho cominciato a seguire con più attenzione questo fenomeno soltanto da pochi anni a questa parte, seguendo
maggiormente la vita istituzionale italiana, e soprattutto dopo due incontri chiave relativi all’argomento: il primo a Rimini, nell’ottobre scorso, dove ho assistito a interventi di alcuni degli economisti più famosi del mondo: Grossman, Kostoris, Galli; il secondo durante la giornata di autogestione della scuola, con il professore di Storia del Pensiero Economico Giorgio Gattei, dell’Università di Bologna.

Prestiti pubblici: cosa sono

 

DEBITO PUBBLICO DEFINIZIONE

Le argomentazioni di tutti questi personaggi di spicco nel mondo economico italiano e mondiale mi hanno decisamente incuriosito e
interessato all’argomento, che è tra l’altro oggetto frequente di discussioni tra i piani alti del Paese. È per questo che ora parlerò del debito pubblico italiano, delle sue cause, dei suoi effetti, e delle sue possibili soluzioni, ammesso che questo possa realmente essere considerato un problema.
Il Debito.
Siamo nel periodo che va dal Medioevo fino al XIX secolo. I sovrani fanno richiesta e usufruiscono di un’ingente quantità di denaro
preso in prestito per una migliore gestione del loro Impero. Quando l’ammontare dei debiti diventa insostenibile, i Sovrani svalutano ai danni
del popolo il valore reale del denaro in circolazione, impoverendo di metalli preziosi le monete per poi riconiarle lasciando immutato il loro
valore nominale, e ottenendo al contempo nuove ricchezze con cui risanare le casse del Regno. Questa è la storia, raccontata dal giornalista
Tonino Perna de “Il Manifesto”, del “debito del sovrano”.