Dagli anni ruggenti alla crisi del '29: tesina maturità

Appunto inviato da cucujean
/5

Tesina maturità sugli Stati Uniti, dagli anni ruggenti fino al crollo della borsa del 1929 (15 pagine formato pps)

DAGLI ANNI RUGGENTI ALLA CRISI DEL 29: TESINA MATURITA'

La terra dei sogni tra gli “anni ruggenti” e la Grande Depressione.


Dagli “anni ruggenti” al crollo di Wall Street. Il progresso e “la salute” di un economia moderna si basano su alcune grandezze economiche:
produzione, occupazione, redditi, salari, consumi, investimenti e risparmi.
Queste grandezze si ridussero considerevolmente ( e in alcuni casi drasticamente), su scala mondiale,  durante la crisi del ’29.
Per comprendere la crisi è necessario considerare almeno due aspetti:

The roaring twenties: tesina maturità

 

CRISI DEL 29: TESINA MATURITA'

L’instabilità del sistema economico monetario mondiale del primo dopoguerra, basato fino al ’25 sul Gold Standard ( il valore delle monete era stabilito secondo le riserve auree nazionali), e poi sul Gold Exchange Standard ( stabilito sulle riserve di oro e sterline).


Il boom economico degli Stati Uniti d’ America negli anni ’20, da paese debitore a principale creditore mondiale  ( circa 30 miliardi di dollari ). Sorpasso, in termini di valore di scambio,  del dollaro sulla sterlina già nel 1920.
DAL “”Giovedì nero” ALLA DEPRESSIONE
Detenendo circa il 45% della quota di produzione mondiale erano dunque gli Stati uniti a tenere in piedi il sistema economico internazionale.

American dream: tesina maturità

 

CRISI DEL 1929: CAUSE E CONSEGUENZE

Conseguenze internazionali
La crisi statunitense raggiunse rapidamente L’Europa colpendo maggiormente gli stati indebitati per i debiti di guerra.
F.D. Roosevelt e l’America del New Deal
F.D.Roosevelt diventa presidente nel 1932, nel pieno della Grande Depressione.
Roosevelt prende subito le distanze dalla politica attuata fino ad allora dai precedenti governi, lasciando al passato le convinzioni classiche del “laissez-faire “ e proponendo una nuova politica, il New Deal, basato sul sostegno dello stato all’economia.
La politica del big government ,big business e big labour  e dell’intervento pubblico ha il suo paladino nell’economista inglese J.M.Keynes.
Uno dei primi provvedimenti, l’ N.R.A. ( National Recovery Act) diventerà il simbolo del nuovo corso Rooseveltiano.  Con esso vengono stanziati fondi per opere pubbliche, senza tralasciare il sostenimento dei prezzi, la limitazione della concorrenza e i salari minimi ai lavoratori.
Roosevelt da molta importanza alla propaganda. Il suo è un esecutivo forte in diretto contatto con le masse al fine di creare un clima generale di consenso e ottimismo dal quale scaturirà presto la bontà dell’ “American way of life”.