Tesina sui mercati

Appunto inviato da fabiofa94
/5

Tesina di economia politica - amministrazione finanza e marketing - sui mercati (7 pagine formato doc)

TESINA SUI MERCATI

Materia: economia politica.

I mercati. Il comportamento di ciascuna impresa e di ciascun consumatore è influenzato dal contesto in cui essi operano, cioè dalla forma di mercato. Ma che cos’è un mercato? Nel linguaggio comune designa il luogo fisico dove si incontrano venditori e acquirenti. In economia, invece, il concetto di spazio è assente. Pertanto il mercato indica l’insieme delle contrattazioni, cioè l’insieme della domanda degli acquirenti e dell’offerta dei venditori.
Ad esempio, quando si parla di mercato del grano, ci si riferisce all’ammontare degli acquisti (domanda) e delle vendite (offerta) di grano effettuate in un determinato periodo di tempo (un giorno) da cui dipenderà la quotazione sul mercato del prodotto (il prezzo).
I mercati si dividono in:
-    Nazionali
-    Internazionali
Ciascuno di essi a sua volta si divide in.
-    All’ingrosso: si riferisce alle contrattazioni che avvengono tra le imprese.
-    Al dettaglio: si riferisce alle contrattazioni che avvengono tra imprese e consumatori.

Tesina di maturità sulla banca

TESINA SULLE BANCHE

Negli ultimi anni, in generale, si è verificata una progressiva globalizzazione dei mercati, nel senso che essi tendono a perdere i propri connotati nazionali, con contrattazioni che si svolgono tra blocchi continentali (grazie soprattutto al processo di liberalizzazione degli scambi, alla liberalizzazione dei movimenti di capitali, al progresso tecnologico e alla presenza di organismi internazionali, come l’Unione europea o la World Trade Organization, che incoraggiano tale tipo di scambi.
Ciascuna forma di mercato tende a raggiungere il proprio equilibrio per la determinazione del prezzo di equilibrio. In linea di principio, esso viene raggiunto quando la domanda e l’offerta di un determinato bene sono uguali.
Nel breve periodo l’equilibrio di mercato si comporta in questo modo: all’aumentare del prezzo aumenta l’offerta e diminuisce la domanda (↑ P - ↑ Of - ↓ D); al diminuire del prezzo, invece, diminuisce l’offerta e aumenta la domanda (↓ P - ↓ Of - ↑ D).

Tesina sulle banche

MERCATO FINANZIARIO

La linea 2 (rosa) rappresenta la domanda; la linea 1 (blu) l’offerta.

Il punto di intersezione tra le curve della domanda e dell’offerta (20) rappresenta il prezzo di equilibrio.
Di conseguenza, qualora il prezzo dovesse essere superiore al livello di equilibrio di mercato, l’offerta di un bene risulterebbe maggiore della domanda. In questo caso parte della merce resterebbe invenduta, inducendo così i venditori ad abbassare il prezzo riportandolo così al suo livello di equilibrio.
Viceversa, se il prezzo risultasse inferiore al livello di equilibrio, la domanda di un bene sarebbe maggiore dell’offerta. Il che spingerà nuovamente il prezzo in alto riportandolo al suo prezzo di equilibrio, poiché gli acquirenti sarebbero disposti a pagare un prezzo maggiore pur di procurarsi il bene desiderato.