Tesina sul rugby: regole e spiegazione del gioco

Appunto inviato da openwoundss
/5

Tesina di educazione fisica sul rugby: regole e spiegazione del gioco (3 pagine formato doc)

TESINA SUL RUGBY: REGOLE E SPIEGAZIONE DEL GIOCO

Il rugby è uno sport di squadra praticato soprattutto nel Regno Unito - I giocatori.

Il rugby viene giocato da due squadre composte da venti giocatori: quindici schierati in campo e i rimanenti a disposizione dell’allenatore per eventuali sostituzioni durante la partita.
LA PALLA
La palla è ovoidale: 28-30 cm di lunghezza, 76-79 cm di circonferenza massima; il peso è compreso tra 400 e 440 g.
IL CAMPO
Il campo di gioco è un rettangolo erboso di dimensioni massime 70x100 m. Su entrambi i lati piccoli del campo sono poste due porte a forma di H.
(Altezza massima pali: 3,50 m. Altezza barra trasversale: 3,00m. Larghezza porta: 5,60m.)
Parallela al lato lungo del campo è la linea dei 5 m che segna la distanza minima a cui devono stare i giocatori durante la rimessa.
A metà del campo di gioco parallele al lato piccolo sono tracciate: la linea di metà campo, le due linee dei 10m (distanti 10m da centro campo), le due linee di meta (fondo campo) e le due linee dei 22m (22m è la distanza tra la linea di meta e la linea dei 22m). Dopo la linea di meta si trova l’area di meta che può avere una lunghezza variabile a seconda dello spazio a disposizione.    

Tesina di educazione fisica sul rugby: storia e regole


RUGBY: TESINA EDUCAZIONE FISICA

Punteggio.
La durata di un incontro e fissata in 80 minuti divisi in due tempi da 40min ciascuno. Al termine del primo tempo i giocatori hanno diritto ad un intervallo di 5min durante il quale hanno l’obbligo di rimanere in campo, quindi si devono schierare per dare il via al secondo tempo a campo invertito.
I punti sono così suddivisi:
- meta: 5 punti
- calcio di trasformazione: 2 punti
  susseguente alla meta        
- calcio di punizione: 3 punti
  trasformato            
- drop: 3 punti.

Il rugby: tesina di maturità


RUGBY SPIEGATO IN MODO SEMPLICE: LE REGOLE

Regole fondamentali.
1. La meta
Un giocatore realizza una meta quando, grazie ad un’azione individuale o collettiva, riesce a portare il pallone nell’area di meta avversaria e a poggiarlo a terra controllandolo con
una o due mani o con qualsiasi parte del corpo compresa tra cintola e collo incluso.
2. Il calcio di trasformazione
La squadra che ha realizzato una meta ha il diritto di battere un calcio di trasformazione. Esso consiste nel tentativo di far passare l’ovale, per mezzo di un calcio, nella parte superiore della porta: l’H. Il punto da cui deve essere effettuato il calcio di trasformazione si trova sulla linea dei 22m in linea retta rispetto al punto in cui è stato appoggiato il pallone nell’area di meta.
3. Il calcio di punizione
Il calcio di punizione è assegnato, in seguito ad alcune infrazioni, alla squadra che ha subito il fallo. Viene calciato dal punto in cui è avvenuto il fallo e se l’ovale passa nella parte superiore dell’H vengono assegnati 3 punti, altrimenti la palla può essere calciata in touche.
4. Il drop o calcio di rimbalzo
È un particolare calcio che si esegue facendo rimbalzare l’ovale per terra e subito dopo calciandolo. Se l’ovale durante la fase di gioco o in sostituzione alla trasformazione passa nella parte superiore dell’H vengono assegnati 3 punti. Il drop può essere eseguito durante una qualsiasi fase di gioco.