La pallavolo: tesina maturità

Appunto inviato da cinzialazz
/5

Tesina di educazione fisica per la maturità sulla pallavolo (10 pagine formato doc)

PALLAVOLO: TESINA MATURITA'

La pallavolo.

Definizione generale
La pallavolo, termine italiano corrispondente all’inglese “volleyball”, è uno degli sport più famosi in tutto il mondo. Sommariamente per definizione generale viene definito pallavolo quello sport in cui due squadre si sfidano utilizzando un pallone su un terreno di gioco diviso da una rete.
Cenni storici. Già a partire dall’antichità esistevano giochi con la palla che possono essere considerati il punto di partenza da cui la pallavolo iniziò a svilupparsi: una cosiddetta “antenata della pallavolo” era giocata durante il Medioevo, anche se le sue origini vere e proprie possono essere rintracciate nelle antiche civiltà greche e romane.
I romani, per esempio, per divertirsi e svagarsi eseguivano un gioco con la palla che consisteva nel colpire questa con la mano aperta e il palmo rivolto verso l’alto: questa particolare postura richiama immediatamente il gesto compiuto dagli atleti nella pallavolo moderna nel momento della battuta.

Tema sullo sport preferito: la pallavolo

BREVE TESINA SULLA PALLAVOLO

La pallavolo lentamente inizia ad assumere le caratteristiche della pallavolo moderna nel 1893, quando in Germania viene introdotto un gioco che prese il nome di “Faustball”: in questo gioco però la palla poteva toccare il terreno due volte. Il primo che introdusse la regola, presente ancora oggi, consistente nel fatto che la palla deve essere presa al volo e che non può quindi mai toccare il terreno fu, nel 1895, William Morgan, un insegnante di educazione fisica in USA, il quale viene riconosciuto come effettivo inventore della pallavolo. Morgan definiva il suo nuovo sport con il termine “Minorette”: questo sport non prevedeva il contatto fisico tra i giocatori, caratteristica che si protrasse nel tempo in quanto oggi nella pallavolo non è previsto il contatto fisico tra gli avversari, essendo anche separati da una rete: ecco quindi che con Morgan la componente principale dello sport non fu più la forza, bensì qualità come destrezza, prontezza di riflessi e agilità.

Pallavolo: regole e ruoli

TESINA SULLA PALLAVOLO MATURITA'

Premessa: motivazione e processi mentali
La pallavolo può essere definita con il termine “sport di situazione”: con questa definizione si indica che per giocare a pallavolo non è sufficiente apprenderne la tecnica, ma è necessario anche possedere e di conseguenza sviluppare buone capacità di adattamento alle mutevoli situazioni di gioco, avendo padronanza dei propri riflessi. Ogni movimento infatti è preceduto da una serie di processi mentali che avvengono in tempi brevissimi, e che coinvolgono sia la sfera percettiva (soprattutto la vista) sia la sfera elaborativa. In questo meccanismo ha un ruolo importante la memoria, la quale consente di riconoscere delle situazioni di gioco già note per cui immediatamente il soggetto sa cosa fare: questo consente all’atleta di passare immediatamente dalla percezione all’esecuzione, nella quale entreranno in campo le capacità condizionali: forza, velocità, resistenza e destrezza.