Tesina sul basket: storia e regole

Appunto inviato da luke9269
/5

Tesina sulla storia e regole della pallacanestro (11 pagine formato docx)

TESINA SUL BASKET: STORIA E REGOLE

La pallacanestro.


Indice:
LA STORIA DELLA PALLACANESTRO
SVOLGIMENTO DEL GIOCO
REGOLAMENTO
CAMPO
RUOLI
FONDAMENTALI
FASI DI GIOCO
NBA

La storia della pallacanestro: tesina

BASKET: RIASSUNTO PER TESINA

LA STORIA DELLA PALLACANESTRO
A differenza della maggior parte degli sport la cui invenzione non può essere rimandata ad una sola persona, il basket ha un vero e proprio inventore: il dottor James Naismith. L’invenzione risale al lontano 1891, secondo molti Naismith è stato ispirato dall’antico gioco Maya, il pok-ta-pok, che consisteva nel far passare la palla dentro un cerchio di pietra appeso al muro.

Comunque il dottor Naismith ha sempre negato un qualsiasi collegamento tra il “suo” gioco e quello dei Maya.Pochi oggi sanno che l’ideatore di uno degli sport americani più popolari è stato un canadese. Naismith infatti era nato nell’Ontario e si era laureato a Montreal alla Presbyterian Theological Seminary con l’intenzione di diventare pastore. Infine si convinse che avrebbe potuto fare qualcosa di più pratico delle prediche e allora si iscrisse allo Springfield College di Springfield, nel Massachusetts, dove il direttore del dipartimento di educazione fisica gli affidò il difficile compito di inventare qualcosa per tenere occupati gli studenti durante i lunghi mesi invernali. Così Naismith dimostrò di essere uno dei grandi padri della teoria secondo la quale la necessità è la madre dell’inventiva. Naismith infatti sfruttò la semplice idea di tirare un sassolino dentro una cesta, ma  posizionò la cesta a 3 metri  d’altezza e al posto del sassolino utilizzò un pallone da calcio.La prima partita di pallacanestro venne disputata in 18 giocatori,  come il numero degli alunni di ogni classe, per non mandare nessuno in panchina; infatti ,secondo Naismith, il basket era solo divertimento ed esercizio,  non competizione.La partita finì con il risultato di 1-0 e la prima persona a realizzare un canestro fu lo studente William R. Chase che scagliò il tiro da metà campo. Fu aggiunto al programma olimpico in occasione delle Olimpiadi di Berlino 1936 (anche se vi era stato precedentemente un torneo di pallacanestro durante le Olimpiadi di St. Louis 1904, non riconosciuto ufficialmente dal CIO). In quell'occasione, Naismith consegnò la medaglia d'oro agli Stati Uniti, che sconfissero in finale il Canada.Nel 1946 nacque negli USA la National Basketball Association (NBA), con lo scopo di organizzare le squadre professionistiche e rendere lo sport più popolare. Nel resto del mondo, la diffusione si incrementò con la nascita della Federazione Internazionale Pallacanestro nel 1932. In Europa, la pallacanestro ebbe una particolare risonanza e soprattutto l'Unione Sovietica fu lo stato che riuscì a competere a livello internazionale alla potenza degli Stati Uniti

Tesina sul basket: regole e ruoli del gioco

CAMPO DA BASKET

SVOLGIMENTO DEL GIOCO
La gara viene disputata tra due squadre formate da cinque giocatori ciascuna. Ogni squadra dispone inoltre di un numero di riserve che può variare da 5 a 7 (a seconda dei campionati) che possono sostituire senza limitazioni i giocatori titolari e ed essere a loro volta sostituite. Un giocatore che è stato sostituito può in ogni caso ritornare in campo in sostituzione di un compagno di squadra. Solo nei casi in cui ad un giocatore vengano assegnati 5 falli (6 nella NBA) o venga espulso egli non può più giocare la partita e deve essere obbligatoriamente sostituito. Nel caso una squadra, per falli o incidenti dei giocatori, ne abbia solamente due a disposizione la partita termina con la vittoria della squadra avversaria. L’obiettivo delle due squadre partecipanti è quello di realizzare un numero maggiore di punti.

Regole del basket: riassunto

LE REGOLE DEL BASKET

REGOLAMENTO
Tempo
La partita ha una durata di quaranta minuti (in NBA 48 minuti) divisa in quattro quarti ciascuno di dieci minuti. Tra un quarto e l’altro c’è un interruzione di due minuti,mentre tra il secondo e il terzo quarto viene effettuato un intervallo di quindici minuti. Nel caso in cui,  terminati i tempi regolamentari le due squadre siano in situazione di parità, si svolgono due quarti supplementari di 5 minuti finché una delle due non sia in vantaggio al termine del tempo. Se dopo i due quarti supplementari una squadra non riesce a vincere ed il risultato rimane in parità, si effettuano 5 tiri liberi per ogni squadra, chi riesce a segnare più punti vince. In caso di ulteriore pareggio si continua ad oltranza (come si fa nel gioco del calcio con i rigori).