il calcio a 5

Appunto inviato da aminta3
/5

cenni storici e similitudine con il calcio a 5; regolamento tecnico; ruoli, gesti tecnici e schemi di gioco; infortuni piu’ che frequenti; l’allenamento e il riscaldamento. esaurienti immagini (22 pagine formato doc)

Il calcetto è uno sport di squadra, inizialmente veniva chiamato “calcio in sala”, nasce nel Nordeuropa circa una trentina di anni fa si è poi diffuso in Italia attorno agli anni Settanta TESINA DI EDUCAZIONE FISICA CALCIO A 5 Alunna: Rignanese Aminta 5 B Docente: Simonetti Biagio CENNI STORICI E SIMILITUDINE CON IL CALCIO.
Il calcetto è uno sport di squadra, inizialmente veniva chiamato “calcio in sala”, nasce nel Nordeuropa circa una trentina di anni fa si è poi diffuso in Italia attorno agli anni Settanta. Veniva giocato sui campi da tennis, all'aperto o al chiuso, da due squadre composte da cinque o sei giocatori l'una. Nel 1982 venne riconosciuto dalla UEFA e nel 1984 la Federazione Italiana gioco calcio diede il via al Comitato Nazionale di calcio a 5.
Attualmente si disputano campionati di calcetto per la serie A e B, campionati di livello inferiore, tornei regionali e provinciali. Il calcetto o calcio a 5 a livello internazionale è chiamato Futsal perché oramai è diventato una disciplina strutturata ed evoluta. È uno sport molto simile al calcio,si può affermare che è l'anticamera del calcio perchè sul campo piccolo si acquista una maggiore familiarità con la palla, si affina meglio la tecnica e ci si diverte di più. Sono molte le differenze tra le due discipline come la metratura del terreno di gioco, il numero di giocatori, la durata della partita… Ma si assomigliano per la tecnica calcistica e per i principi fondamentali del gioco. Infatti in Brasile, che è la patria del Football bailado e della tecnica calcistica, tutti i bambini cominciano la carriera calcistica con i calcio a 5. Ad esempio molti giocatori famosi hanno iniziato giocando a calcetto come Ronaldo, Adriano, Ronaldinho, kakà e tanti altri. In Brasile ogni società di calcio ha la sezione di calcetto nella quale si apprendono meglio i gesti tecnici e si migliora la reattività mentale e la prontezza dei riflessi tenendo conto che lo sviluppo del gioco deve essere paritetico e proporzionale a quello fisico e strutturale del ragazzo, in seguito ,tra i 14 e i 17 anni, il ragazzo potrà decidere se proseguire con il calcio a 5 , chiamato futebol de sãlao, o passare al mondo del calcio. REGOLAMENTO TECNICO REGOLA 1 - IL RETTANGOLO DI GIOCO DIMENSIONI Il campo di gioco deve essere rettangolare. La lunghezza delle linee laterali deve essere maggiore della lunghezza delle linee di porta. Lunghezza: minima m. 25 massima m. 42 Larghezza: minima m .15 massima m. 25 SEGNATURE Il rettangolo di gioco è segnato con linee. Tali linee appartengono alle aree da esse delimitate. Le due linee di delimitazione più lunghe sono denominate “linee laterali”. Quelle più corte sono denominate “linee di porta”. Il rettangolo di gioco è diviso in due parti dalla linea mediana, al centro di questa è tracciata una circonferenza con un raggio di m. 3. AREA DI RIGORE Da entrambe le linee di porta, facendo centro in ciascun palo e con un raggio di m. 6,