Tesina sul tamburello

Appunto inviato da gagliazzina
/5

Tesina sul gioco palla tamburello: storia e regolamento (3 pagine formato doc)

TESINA SUL TAMBURELLO

Tesina La palla tamburello.

Storia - Il tamburello è uno sport di antichissima origine, una varietà del quale era già praticata dai Romani; si è sviluppato in Italia e da qua si è diffuso nel resto del mondo. Il tamburello è un gioco con la palla che prende il nome dall'attrezzo che si usa per colpirla. Una prima forma di campionato italiano si svolse nel 1896, ma solo nel 1920 fu stabilito un regolamento definitivo del gioco.
Attualmente è praticato in molte nazioni ed è un gioco del programma dei “Giochi del Mediterraneo”. In Italia è attiva la F.I.P.T. (Federazione Italiana Palla Tamburello), che organizza, sia in ambito maschile che femminile, i campionati di serie (A, B, C, D), di categoria (giovanili, amatori, veterani) e la Coppa Italia. Potrebbe sembrare uno sport semplice, ma in realtà richiede una grande forza e soprattutto riflessi sempre pronti!

Pallanuoto: tesina


COME SI GIOCA A PALLA TAMBURELLO

Regolamento. Il campo di gioco ha forma rettangolare, lungo 80 m e largo 20 m ma esistono notevoli differenze nelle misure relativamente alle categorie. Il campo è diviso per metà da una linea detta cordino e a 35- 40 m di distanza da questa è situata la linea di battuta, dietro la quale deve stare il battitore nel lanciare la palla, che può essere ribattuta a volo o dopo il primo rimbalzo. Normalmente le squadre sono composte da 5 giocatori; i ruoli sono: battitore, centrocampista o cavalletto, rimettitore e terzino (i terzini sono due); il punteggio si calcola in giochi e un gioco ha la seguente successione: 0-15-30-40-vittoria; la partita consiste in 13 giochi. La palla è in gomma semipiena, ha diametro di 6 cm e peso di 88 g: può essere colpita esclusivamente con il tamburello e l'avambraccio che l'impugna; il tamburello ovale o tamburina si usa solo per il servizio.

Il calcio: tesina


FONDAMENTALI DELLA PALLA TAMBURELLO

Prima il tamburello era costituito da un cerchio di legno con 28 cm di diametro sul quale era tesa una pelle d'animale, normalmente d'asino, conciata in modo speciale ma attualmente si usano diversi materiali, tra i quali plastica e lega gommata nonché la tela per il piatto dell'attrezzo. Inizialmente l'arnese che colpiva la palla era interamente di legno, quindi nel Cinquecento il gioco del tamburello era chiamato palla a scanno. Inoltre, da qualche anno, la specialità indoor, che è alla ricerca di nuove frontiere, e il tambeach, giocato da trent'anni sulle spiagge siciliane, appassionano gli sportivi d'Europa e di ogni dove.