Leviatano di Hobbes (1° parte)

Appunto inviato da asdrubalcella Voto 6

Approfondimento sulla prima parte del libro più conosciuto di Thomas Hobbes, pubblicato nel 1651, che tratta il problema della legittimità e della forma dello Stato (24 pagine formato doc)

L'arte dell'uomo è di produrre un ANIMALE ARTIFICIALE.



La SAGGEZZA non si acquisisce attraverso la lettura dei libri ma attraverso la lettura dell'uomo.

Nosce teipsum, leggi te stesso.

La somiglianza dei pensieri e delle passioni di un uomo con quelle di un altro, guarderà i pensieri, le opinioni proprie per leggere le opinioni e i pensieri dell'altro. Non sono considerati però gli oggetti della passione perché in quel caso giocano un ruolo notevole l'educazione e la costituzione individuale di ciascuno.



N.b.: Chi deve governare un'intera nazione deve leggere in se stesso non questo o quell'uomo particolare, ma il genere umano, anche se questo è difficile da mettere in pratica.




PARTE PRIMA L'UOMO

CAPITOLO I: IL SENSO

Ogni PENSIERO è una RAPPRESENTAZIONE di qualità o accidenti di un corpo fuori di noi chiamato OGGETTO. L'oggetto incide su di noi attraverso i SENSI.

La causa delle sensazioni è il corpo esterno o oggetto che s'imprime sugli organi con la mediazione dei nervi e arriva fino al CERVELLO e al CUORE causando una compressione o uno sforzo per liberarsi. Questo è ciò che gli uomini chiamano SENSAZIONE.