Hobbes, Spinoza e Locke a confronto

Appunto inviato da valeb88
/5

Presentazione powerpoint su Hobbes, Spinoza e Locke a confronto (8 pagine formato pps)

HOBBES, SPINOZA E LOCKE A CONFRONTO

Thomas Hobbes, “La condizione dell’uomo è una condizione di guerra di ciascuno contro ogni altro”.
Principali punti del pensiero politico di Hobbes:
Stato di Natura
Concezione dell’uomo (Differenza fra Aristotele e Hobbes)
Modello Teorico dell’Assolutismo Politico
Nascita di Stato e rapporto tra Stato e Chiesa (Stato nello Stato)
Baruch Spinoza, “In una libera repubblica è lecito a chiunque di pensare quello che vuole e dire ciò che pensa”.
Principali punti del pensiero politico Spinoziano:
Il pensiero politico di Spinoza parte dall’ idea di stato di natura

Il pensiero di Spinoza e Locke

DIFFERENZE TRA HOBBES E SPINOZA

La ragione porta l’ uomo alla stipulazione di un patto sociale
Spinoza preferisce la democrazia alle altre forme di governo
Parla di libertà di pensiero e di espressione
Spinoza tra autoritarismo e stato liberare
John Locke, “L’unica difesa contro il mondo è conoscerlo bene”.
Locke è fondatore di una nuova corrente filosofica L’EMPIRISMO.
Empirismo.

L’empirismo in particolare quello inglese interpreta l’esperienza:
Come fonte di origine del processo conoscitivo

Lo stato di natura per Hobbes, Spinoza e Locke: riassunto

STATO DI NATURA SPINOZA

Come criterio di verità delle tesi della ragione queste risultano valide solo se suscettibili di controllo empirico.

Il primo si riconnette alla filosofia occidentale anti-innatista da Aristotele in poi, il secondo più originale e costituisce l’empirismo moderno.
Parti principali del pensiero politico Lockiano:
Scrive  due “Trattati sul Governo” nel 1690. Alla base del pensiero politico di Locke
Parte da una definizione di Stato di Natura ,totalmente diversa  da Hobbes
Non esiste la Monarchia nello stato “lockiano”
Patto di soggezione (Hobbes)\ Patto di unione (Locke)
Locke distingue tre poteri nello Stato: ESECUTIVO, LEGISLATIVO e FEDERATIVO
Locke fondatore del liberalismo moderno