Immanuel Kant: tesina sulla vita, opere e contesto storico

Appunto inviato da maryfree
/5

La vita, le opere il contesto storico di Immanuel Kant: tesina di filosofia (12 pagine formato doc)

IMMANUEL KANT: TESINA SULLA VITA, OPERE E CONTESTO STORICO

Immanuel Kant.

La sua vita è priva di grandi avvenimenti esterni ma osserva tutti gli avvenimenti della sua epoca è dalla parte degli insorti americani durante la rivoluzione americana, è dalla parte dei rivoluzionari francesi come si può comprendere nella sua opera politica "Per la pace perpetua" in cui sviluppa i suoi ideali di uguaglianza.
Le sue opere possono essere divise in tre periodi:
Gioventù (1760) si occupa soprattutto di studi scientifici che avranno grande influenza sulla sua filosofia che è una riflessione sui risultati ottenuti dalla fisica newtoniana.
1760-1781 studi filosofici: opera principale di questo periodo è la "DISSERTAZIONE SUL MONDO SENSIBILE E INTELLEGGIBILE" in cui Kant inizia ad occuparsi del problema della conosceza, il problema gnoseologico cioè la ricerca del fondamento della nostra conoscenza.
Kant divide la conoscenza in: conoscenza sensibile e conoscenza intellettuale. La novità è rappresentata da ciò che dice circa la conoscenza sensibile: Conoscenza sensibile: ha per oggetto la materia intesa come fenomeno.

Il pensiero illuminista e Kant: tesina


KANT VITA

L’oggetto della conoscenza è la materia così come ci appare nello spazio e nel tempo perché le cose ci appaiono nello spazio e nel tempo dal punto di vista della sensibilità; non esiste per noi un oggetto che sia nello spazio e nel tempo: sono le condizione della conoscenza sensibile. Spazio e tempo sono il modo con cui noi conosciamo le cose materiali e questo modo non dipende dalle cose ma da noi: l’oggetto è menome perché così appare a noi nello spazio e nel tempo. Spazio e tempo dipendono da noi sono il nostro modo di conoscere dal punto di vista sensibile le cose. La conoscenza è quindi il frutto dell’oggetto e del modo di conoscerlo.
Conoscenza intellettuale: dà una risposta tradizionale: l’oggetto della conoscenza intellettuale è il noumeno cioè l’oggetto così come viene pensato: l’oggetto come è in sé stesso (metafisicamente). La conoscenza intellettuale ci permette di superare l’apparenza per capire l’oggetto come è davvero
1781. Kant rielabora radicalmente questa seconda parte (con int.) arrivando alla filosofia critica o CRITICISMO.
1781\87: "Critica della ragion pura"
1787: "Critica della ragion pratica" (morale)
1790: "Critica del giudizio" (vita sentimentale cioè del giudizio del sentimento, apre la filosofia a una nuova facoltà: il sentimento.

Riassunto completo su Immanuel Kant


KANT CONTESTO STORICO

Altre opere importanti: "Che cos'è l'Illuminismo" (per Kant è l’uscita degli uomini da uno stato di minorità).
"PER LA PACE PERPETUA" (in cui sviluppa i suoi ideali di libertà e uguaglianza e per questo è costretto per un certo periodo a non pubblicare l’opera).
Metodo. Il metodo di Kant nasce nell’ambito dell’illuminismo tedesco e della filosofia di Wolf. Kant riprende il metodo wolfiano della ragion fondante, secondo cui la ragione deve procedere fondando ad ogni passo i suoi concetti, cioè dimostrandone la possibilità logica e un concetto è logicamente possibile quando non ha contraddizioni interne (es: Dio è un concetto possibile): la possibilità di cui parla Wolf è puramente logica e formale, basata sul principio di non contraddizione e di identità: qualsiasi cosa astratta è un principio solido (es: Dio, triangolo, anima…).