Musica e filosofia: tesina

Appunto inviato da slynkj
/5

Musica e filosofia: tesina sul sistema musicale greco, Pitagora, Platone, Aristotele e l'Epitaffio di Sicilio (6 pagine formato doc)

MUSICA E FILOSOFIA: TESINA

Filosofia e musica.

L’importanza della musica nella società greca. Quando si parla di musica greca, più che alla musica in sé, della quale poco o nulla rimane, si accenna piuttosto alla concezione che della musica ebbero i Greci, concezione trasmessaci attraverso un complesso di notizie leggendarie, storiche e letterarie.
Se anche non si aggiungessero gli scritti filosofici e politici, a provarci l’importanza della musica tra i Greci basterebbero le antiche leggende, come testimonianza dell’immenso potere che le veniva attribuito. Tra le più celebri c’è la storia di Orfeo, ritenuto il primo citaredo e come tale preferito da Apollo.
Cantava così bene che le piante, i sassi si muovevano a udirlo e le belve s’ammansivano. La sua sposa Euridice morì giovane, morsa da una serpe.

Tesina sulla musica come linguaggio universale


TESINA SULLA MUSICA, MATURITA'

Egli la pianse in canti dolcissimi che commuovevano anche le pietre. Pensò di scendere nell’Ade per riprendersela e infatti il suo dolce canto commosse anche il re delle ombre. Gli fu concesso che Euridice lo seguisse nel regno della vita a condizione che nel tragitto egli non si voltasse a guardar la sposa, perché se l’avesse fatto lei sarebbe tornata immediatamente negli inferi. Così, felice, intraprese il viaggio di ritorno, Euridice lo seguiva, ma, ad un certo punto, non poté trattenersi dal voltarsi indietro per guardare la sposa e questa d’un tratto sparì. Orfeo, tornato in terra, andò errante per le montagne della Grecia a dar sfogo al suo dolore.
Molti altri sono i miti che evidenziano la potenza della musica, come quello di Anfione che costruì le mura di Tebe con la sua lira, infatti, il dolcissimo suono muoveva le pietre che da sole si ponevano una sopra l’altra dove occorreva o come Arione che, condannato alla morte dai pirati, fu salvato dai delfini, richiamati dal suo canto.

Tesina di maturità sulla musica


TESINA SULLA MUSICA, LICEO SCIENTIFICO

Tutte queste leggende sono concordi nell’assegnare alla musica un potere quasi soprannaturale, potere non soltanto emotivo, ma addirittura di condizionamento delle facoltà volitive.
Non a caso le due figure più simboliche della musica sono divinità: Apollo e Dioniso.
Apollo è il figlio prediletto di Zeus, dio della luce, della verità, dell’interpretazione dei sogni, della musica e della poesia, suonatore di lira.
Dioniso, suonatore di aulos, anch’egli figlio di Zeus, è dio delle inebrianti forze primigenie della natura, dio del vino, della danza e del teatro. Tra le ninfe e i sileni del suo seguito vi è anche Marsia, mitico suonatore di aulos. La leggenda narra che Marsia aveva trovato in terra e fatto suo, il flauto che Atena, inventrice dello strumento, aveva gettato via perché suonandolo le sformava il bel viso. Si narra poi che Marsia avesse osato sfidare in gara il grande Apollo che l’aveva però vinto e per punirlo l’aveva legato ad un albero e scorticato. Questa storia simboleggia l’antagonismo tra la componente apollinea della musica greca, che è equilibrio, ordine e armonia e quella dionisiaca che è invece emotivamente eccitante e sensuale.

Tesina sulla musica


MUSICA E FILOSOFIA: TESINA SUL SISTEMA MUSICALE GRECO

Si è stabilito che l’elemento primario della musica era il tetracordo, cioè un insieme di quattro suoni discendenti, comprendenti due toni e un semitono e che si usarono con il tempo, successioni di due tetracordi uguali, cioè aventi il semitono nella stessa posizione: l’assieme di due tetracordi formava un’armonia che corrisponde all’incirca a una nostra scala discendente. Ma mentre la nostra sensibilità moderna si è ridotta a percepire solo due modi di scala, cioè maggiore e minore, i Greci ne conoscevano tante quante potevano essere le posizioni che poteva assumere il semitono all’interno del tetracordo.