Uomo e natura nel pensiero dell'ecologia profonda

Appunto inviato da carlamont4
/5

Tesina sul paragone tra la visione dell'uomo e del mondo nel pensiero dell'ecologia profonda e la tradizione occidentale (18 pagine formato pdf)

1.1 Presentazione e scopo della ricerca

Da sempre ho provato interesse per la problematica ecologica, di grande attualità negli ultimi anni.
Mi sono incuriosita in particolare ai diversi approcci che hanno a questo soggetto i vari gruppi che si riconoscono ecologisti. Credo infatti che oggi l’ecologismo venga spesso vissuto in modo superficiale e sentimentale, o addirittura usato da gruppi e persone solo come strumento di distinzione dalla massa; molti attivisti
danno l’impressione di agire per un puro impulso di contestazione, probabilmente nascondendo dietro ai loro gesti un tentativo di esprimere un disagio sociale non riducibile alla sola tematica ecologica.

In questa ricerca sono venuta a conoscenza dell’esistenza del movimento dell’Ecologia Profonda, e ho subito pensato che potesse trattarsi di un argomento interessante per il mio Lavoro di Maturità. Infatti questa corrente si propone in un modo totalmente innovativo rispetto ai movimenti dell’ecologia tradizionale, situandosi a un livello filosofico 1 , e proponendo un cambiamento radicale della Weltanschauung, un “ritorno” ad una visione della realtà totalmente diversa da quella ormai tradizionalmente diffusa in tutto l’Occidente.

Lo scopo della ricerca è duplice: da una parte, approfondire personalmente questa tematica così particolare ed in genere piuttosto mal conosciuta; in secondo luogo, grazie a un approccio critico
alla questione, capire in che misura una presa di posizione come quella dell’ecosofia metta in discussione alcuni fondamenti del pensiero filosofico occidentale al riguardo, attraverso la critica degli atteggiamenti ecologisti tradizionali..