Il settore secondario

Appunto inviato da signorininadia86
/5

Tesina sul settore secondario di geografia economica (5 pagine formato doc)

Settore secondario
Il fenomeno  industriale, il primo sviluppo industriale
Negli ultimi decenni del settecento in Europa si verificò un fenomeno destinato a trasformare radicalmente il modo di produzione e i modelli di vita: la Rivoluzione industriale.
Fino a quel momento ogni lavoro aveva richiesto la capacità manuale di chi lo eseguiva e gli utensili, per quanto perfezionati fossero, facevano da supporto alle attività umane.


Le fonti di energia impiegate erano state le forze offerte direttamente dalla natura: il vento, l'acqua, gli animali e l'energia muscolare.
I progressi della produzione erano stati lenti, e mai l'uomo era arrivato ad avere a sua disposizione una consistente abbondanza di beni di consumo.
In seguito all'introduzione delle macchine nel processo produttivo e all'impiego del vapore come forza motrice, si riuscì a dare un imprevedibile impulso allo sviluppo economico e ben presto le innovazioni tecnologiche portarono benefici effetti nei più svariati settori di attività.
Tutto iniziò dall'industria tessile con la navetta volante, che accelerò notevolmente la tessitura, e la filatrice meccanica, che richiedeva il lavoro di un solo operaio per azionare fino a ottanta fusi.
Ben presto le innovazioni si estesero all'industria siderurgica , le cui produzioni (macchinari e materiali per le infrastrutture) fecero da volano allo sviluppo successivo. 


.