Tesina sulla Russia, geografia

Appunto inviato da maradarkangel
/5

Territorio, idrografia, clima, confini, flora, fauna, popolazione, divisioni amministrative, città principali e cartina della Russia (10 pagine formato doc)

TESINA SULLA RUSSIA, GEOGRAFIA

1-INTRODUZIONE
Russia (nome ufficiale Rossijskaja Federaija, Federazione Russa), stato dell'Europa nordorientale e dell'Asiasettentrionale.

Con una superficie di 17.00.000 km² (oltre un nono della superficie continentale della Terra), è la nazione più estesa del mondo. Da nord a sud il paese si estende per oltre 4.000 km: dal confine meridionale, segnato dalla catena montuosa del Caucaso, alle isole artiche nel mare di Barents. Da est a ovest il territorio ha un’estensione di circa 10.000 km, dalla costa orientale del mar Baltico fino all'isola di Grande Diomede, nello stretto di Bering.
Le coste hanno uno sviluppo di 37.000 km. La capitale è Mosca.

Tesina di maturità sulla Russia

RUSSIA CONFINI

La Russia confina a nord con il mare di Barents, il mare di Kara, il mare di Laptev, il mare della Siberia Orientale, che sono tutte sezioni del Mar Glaciale Artico; a est con l'oceano Pacifico, lo stretto di Bering, che la separa dall'Alaska, il mare di Bering, il mar del Giappone; a sud-est con l'estremità nordorientale della Corea del Nord; a sud con la Cina, la Mongolia, il Kazakistan, l'Azerbaigian, la Georgia e il Mar Nero; a sud-ovest con l'Ucraina; a ovest con la Bielorussia, la Lettonia, l'Estonia, il golfo di Finlandia e la Finlandia.
La Russia comprende inoltre, nel Mar Glaciale Artico, la Terra di Francesco Giuseppe; nell'oceano Pacifico le isole Curili e la grande isola di Sahalin.
Il territorio può essere suddiviso in tre grandi regioni: la Russia europea, a ovest degli Urali; la Siberia, che dagli Urali si estende fino all'oceano Pacifico, e la Russia estremo-orientale, che include la frangia costiera del Pacifico.

Rivoluzione russa: tesina di maturità

RUSSIA TERRITORIO

2-TERRITORIO
La Russia è formata da una parte europea – la Russia vera e propria – estesa tra gli Urali e le depressioni che si trovano tra il Mar Nero e il mar Baltico, formate dal cosiddetto Bassopiano Sarmatico; e da una più vasta sezione asiatica, al di là degli Urali, comprendente il Bassopiano Siberiano, la Siberia centrale, che assume la forma di un altopiano, e infine l'Estremo Oriente, composto da una serie di rilievi montuosi, tra cui quelli che danno origine alla prominente penisola della Kamčatka.Morfologicamente, quindi, è un territorio in cui la varietà dei lineamenti non manca, sebbene essa appaia come diluita dalla vastità.
Il territorio della Russia europea è sostanzialmente formato da un'unica superficie appiattita la cui elevazione media è di circa 180 metri. Qui la massima elevazione è costituita dai 1.191 m dei monti Hibiny, nella sezione centrale della penisola di Kola. Quasi al centro del bassopiano si trovano i rilievi collinari che formano il cosiddetto Rialto Centrale Russo. La sezione meridionale comprende le fertili pianure bagnate dal Mar Nero e dal mar Caspio.
A est del Bassopiano Sarmatico si innalzano i monti Urali, una catena estesa per 2.400 km da nord a sud, la cui elevazione media è di 600 m. I versanti orientali degli Urali digradano verso il Bassopiano Siberiano occidentale, una zona depressa, in prevalenza paludosa.
A est del fiume Jenisej la morfologia della regione siberiana muta radicalmente. Da qui si estende l'altopiano della Siberia centrale, la cui altitudine media è di circa 600 m. L'altopiano, inospitale e pressoché disabitato, è ricco di risorse minerarie.