Stati Uniti d'America: tesina di geografia

Appunto inviato da anna29296
/5

Tesina di geografia sugli Stati Uniti d'America: i principali avvenimenti durante gli anni 70, caratteristiche sociali, economiche e politiche (4 pagine formato docx)

STATI UNITI D'AMERICA: TESINA DI GEOGRAFIA

Gli Stati Uniti d'America.

Aspetti geografici e formazione degli Stati Uniti - Gli Stati Uniti sono una repubblica federale formata da 50 Stati più un distretto federale di Columbia con la capitale Washington. Si trovano nell’America Settentrionale, sono bagnati dall’Oceano Pacifico e da quello Atlantico, confinano con due Stati: il Canada a nord e il Messico a sud. Il confine canadese è segnato dai cinque Grandi Laghi e da un parallelo, quello messicano coincide in gran parte con il corso del fiume Rio Grande o Rio Bravo.
Gli USA si sono formati nel 1776 quando le 13 colonie inglesi che si erano stabilite sulle coste atlantiche espressero la Dichiarazione d’Indipendenza dalla Gran Bretagna. Nella bandiera statunitense, infatti, le 13 strisce rappresentano le ex colonie, le 50 stelle rappresentano gli Stati dai quali sono formati gli USA.

Tesina di geografia sugli USA


STATI UNITI TERRITORIO

Il territorio è diviso in quattro regioni: l’Est è la parte più popolata e industrializzata, le Grandi Pianure rappresentano la maggiore area dedicata all’agricoltura, il Sud ha giacimenti di petrolio e di minerali, l’estremo Ovest o “Far West” è una zona montuosa e sismica. Oggi gli Stati Uniti sono il 4° Paese del mondo per superficie, dopo Russia, Canada e Cina; sono il 3° Paese per popolazione, dopo Cina e India.
Accordi SALT e guerra del Vietnam
Durante gli anni settanta, gli Stati Uniti e l’Unione Sovietica firmarono gli accordi SALT, sigla di Strategic Arms Limitation Talks, cioè Trattati sulla Limitazione delle Armi Strategiche. Nel 1972 venne firmato l’accordo SALT I, che diminuiva il numero di missili posseduti dalle due potenze; nel 1979 venne firmato l’accordo SALT II. L’8 aprile 2010 il presidente americano Barack Obama e il presidente russo Dmitry Medvedev hanno firmato a Praga un altro accordo, il new START, sigla di STrategic Arms Reduction Treaty, cioè il nuovo trattato per la riduzione delle armi strategiche per il disarmo nucleare. Dal 1964 al 1973 gli USA parteciparono alla guerra del Vietnam.

Stati Uniti d'America: tesina di geografia


ECONOMIA DEGLI STATI UNITI

Esso era diviso dal 17° parallelo in Vietnam del Nord, comunista, e Vietnam del Sud, filo-occidentale. Gli Stati Uniti volevano impedire che il comunismo si diffondesse, quindi combatterono contro i nordvietnamiti e i guerriglieri Vietcong a fianco dei sudvietnamiti. La guerra divenne presto impopolare: i giovani statunitensi non volevano lasciare la loro famiglia, gli studi o il loro lavoro per andare a combattere in una terra lontana come il Vietnam. Le proteste dell’opinione pubblica americana, i numerosi insuccessi militari e la grande quantità di morti e feriti spinsero gli Stati Uniti a uscire dalla guerra.
Lo scandalo Watergate. Richard Nixon, 37° Presidente degli Stati Uniti dal 1969 al 1974, è stato l’unico presidente a dimettersi dalla sua carica a causa dello scandalo Watergate. Watergate fu uno scandalo politico scoppiato nel 1972 che accusava Nixon di voler indebolire il Partito Democratico e l’opposizione dei movimenti pacifisti. Nel 1974 un’intercettazione fece pensare ad un impeachment, cioè a un rinvio al giudizio di cariche pubbliche che commettono degli illeciti, per il presidente. Per evitare l’impeachment, Nixon diede le dimissioni il 9 agosto del 1974. Durante la sua presidenza, Nixon: fece ritirare le truppe in Vietnam, approvò le missioni Apollo sulla Luna, determinò l’abbandono dello standard aureo, cioè la convertibilità dei dollari in oro, favorì la normalizzazione dei rapporti con la Cina che nel 1971 entrò a far parte dell’ONU, apportò un’importante riforma politica ambientale, firmò il trattato SALT I con Leonid Breznev.