Tesina sulla Turchia

Appunto inviato da smatteolo
/5

Popolazione, vegetazione, fauna, commercio, economia, territorio, clima, storia e rilievi della Turchia: tesina di geografia (5 pagine formato doc)

TESINA SULLA TURCHIA

Turchia.

GEOGRAFIA. Stato del Medio Oriente.  La penisola si affaccia a Nord sul mar Nero, a Sud sul mar Mediterraneo, a Ovest sul mar Egeo; confina con Georgia, Armenia, Iran, Iraq e Siria. La parte europea confina con Grecia e Bulgaria. È una repubblica con parlamento unicamerale.
â–ª Ambiente naturale. Le regioni centrali sono occupate da vasti altopiani  mentre i ati settentrionali e meridionali della penisola sono orlati da due catene, i monti Pontici ed il Tauro. L’instabile assetto tettonico determina l’elevata sismicità di alcune parti del territorio anatolico in particolare di quella nordorientale al confine con l'Armenia e numerosi sono i coni vulcanici.
La rete idrografica non è particolarmente sviluppata, soprattutto nella parte centromeridionale dell'altopiano anatolico dove corsi d’acqua di corso e portata variabili sfociano in laghi salati come il Tuz.

Ricerca di geografia sulla Turchia

TESINA TERZA MEDIA TURCHIA

Nelle altre aree si trovano fiumi anche di notevole lunghezza, i maggiori fra i quali sono il Kizil Irmak e il Sakarya , entrambi tributari del mar Nero. Meno numerosi i tributari del Mediterraneo, mentre tra quelli del mar Egeo i più importanti sono il Gediz e il Meandro. Infine,il Tigri e l'Eufrate  nascono entrambi in territorio turco. Le massicce barriere montuose ergentisi in prossimità delle coste determinano l'esistenza di significative differenze climatiche fra le regioni interne e le aree costiere: le prime sono caratterizzate da climi continentali, con forte escursione termica stagionale e precipitazioni per lo più scarse; la continentalità del clima si accentua a Est, dove gli inverni sono nevosi. Le aree costiere hanno clima più temperato, più caldo e meno piovoso lungo il Mediterraneo e l'Egeo, con precipitazioni abbondanti lungo il mar Nero.
A queste differenziazioni climatiche sono legate quelle della vegetazione. I boschi di latifoglie prevalgono sul litorale settentrionale, mentre gli altri sono caratterizzati da specie sempreverdi, accanto alla vite e all'ulivo ed alle formazioni arboree tipiche della macchia mediterranea. Nell'altopiano centrale prevalgono le formazioni steppiche e, in alcune aree, quelle tipiche delle regioni semidesertiche (piante grasse ed arbusti xerofili). Sulle pendici dei rilievi troviamo boschi di conifere e, più in alto, pascoli erbosi.

Riassunto di geografia sulla Turchia

TURCHIA GEOGRAFIA

â–ª Popolazione. La popolazione è notevolmente aumentata nel corso del sec. XX, anche se in anni recenti il tasso di incremento, pur rimanendo elevato, è diminuito. Particolarmente elevata è la mortalità infantile (65‰), e con una speranza di vita di 66 anni e un analfabetismo del 18% la Turchia si colloca tra i paesi a sviluppo umano intermedio.
Negli ultimi anni si è verificata una forte migrazione di popolazione verso i maggiori centri urbani, un aspetto particolare delle quali è l'esodo di profughi curdi, interessato da un aspro conflitto tra esercito governativo e ribelli. Le città hanno registrato una forte crescita, in particolare Istanbul, maggiore città del paese. La seconda città del paese è Ankara, investita del ruolo di capitale nazionale nel 1923.