Cina: tesina di geografia

Appunto inviato da giovitrade94
/5

Cina: Economia, Stati, clima, territorio e popolazione. Tesina di geografia sulla Cina (3 pagine formato doc)

CINA GEOGRAFIA

Cina.

Quadro fisico
La Cina è uno dei paesi più vasti del mondo, con una superficie simile a quella degli Stati Uniti. Occupa il cuore del continente asiatico; confina con 14 stati, tra cui Russia e India, rispettivamente a nord- est e a sud- ovest.
Il territorio della Cina si divide in due grandi zone: la Cina esterna e la Cina propriamente detta.
La Cina esterna occupa più della metà del territorio ed è formata da altipiani, catene montuose e deserti. L’elemento principale è il Tibet.
Esso è contornato da bastioni montuosi come il Karakorum (Monte K2, 8617) e l’Himalaya (Everest, 8846).
La Cina propriamente detta è formata da colline e da pianure. Le pianure principali sono tre:
-    la Manciuria;
-    la Grande Pianura;
-    la Valle del Chang Jiang.

Cina: riassunto di geografia

CINA: FIUMI

I fiumi principali sono:
- lo Huang He (comunemente chiamato Fiume Giallo, 4845 km);
- il Chang Jiang (comunemente chiamato Fiume Azzurro, 5800 km) che è navigabile.

Cina: geografia fisica, economica e storia

CLIMA DELLA CINA

Il clima è diverso nelle due zone.
La Cina esterna ha climi estremi; qui la popolazione è ridotta a densità minime, il vastissimo Tibet ha un clima alpino.
La Cina propriamente detta ha climi molto favorevoli; a nord ha un clima continentale, freddo in Manciuria, temperato nella Grande Pianura e a sud ha un clima tropicale di tipo monsonico, con temperature elevate e piogge estive.

Stati e popolazione
La Cina è il paese più popolato del mondo, con 1300 milioni di abitanti, ma la popolazione è distribuita in modo ineguale tra le due grandi zone.
La Cina comprende 5 regioni autonome, 22 province e 4 municipalità.
La Cina esterna occupa metà del territorio e comprende le regioni autonome. Essa ha una popolazione formata per lo più da minoranze etniche come tibetani, mongoli, ecc…
La Cina propriamente detta occupa l’altra metà del territorio, cioè la parte est. Essa è suddivisa in quattro grandi regioni.
-    Il Nord-est (Manciuria). La città principale è Shenyang;
-    Il Nord. Le città principali sono la capitale Pechino, Tianjin e Xi’an.
-    Il Centro. Le città principali sono Shanghai, Nanchino e Wuhan.    
-    Il Sud. Le città principali sono Canton e Hong Kong.
La Cina propriamente detta ha una forte unità etnica: è costituita al 92% dal popolo degli Han. La scrittura cinese è stata sempre elemento unificatore perché i suoi simboli ideografici sono uguali in tutto il paese. Invece la lingua parlata varia da provincia a provincia, come pure i dialetti e le tradizioni.

La cultura della Cina: tesina

CINA: TERRITORIO ED ECONOMIA

Economia
L’economia della Cina sta attraversando una fase di modernizzazione, con l’introduzione del libero mercato e l’apertura agli investimenti esteri.
Il settore principale è l’agricoltura, che impiega il 50% della popolazione attiva, anche se solo il 14% del suolo è coltivato.
Le colture principali sono quelle cerealicole. La Cina è primo produttore di riso, frumento, patate, arachidi, canna da zucchero e tabacco; secondo produttore di mais e tè; terzo produttore di miglio; quarto di soia; quinto di sorgo.
Le foreste occupano il 14% del territorio e forniscono legname e caucciù.
Di rilevante importanza è l’allevamento suino, ovino, caprino e anche la pesca.
Le risorse minerarie sono notevoli: carbone, lignite, petrolio, gas naturale, ferro, zinco, stagno e piombo.
I settori industriali più sviluppati sono quelli tessile, alimentare, siderurgico, metallurgico, meccanico, elettrotecnico, elettronico, ecc…
Fondamentale per l’industria è l’apporto del capitale straniero, soprattutto giapponese, statunitense ed europeo, che sfrutta la manodopera a basso costo; qui gli investitori stranieri godono di particolari facilitazioni fiscali e burocratiche.
Hong Kong e Shanghai sono i due centri finanziari e commerciali del paese, dove hanno sede le principali borse.