Iran: tesina di geografia

Appunto inviato da smatteolo
/5

Tesina sull'Iran: popolazione, vegetazione, fauna, commercio, economia, territorio, clima e storia (2 pagine formato doc)

IRAN: TESINA DI GEOGRAFIA

Iran.

GEOGRAFIA. Stato dell'Asia occupante la sezione occidentale del vasto altopiano che si estende dal bacino del Tigri alla valle dell'Indo, dai bassopiani aralo-caspici all'oceano Indiano. L'Iran confina con Armenia, Azerbajdzăn, Turkmenistan, Afghanistan, Pakistan, Turchia e Iraq ed è bagnato   dal mar Caspio e   dall'oceano Indiano.
â–ª Rilievo e Clima. L'altopiano iranico è attraversato da catene montuose calcaree e cristalline.
Il territorio può morfologicamente suddividersi in cinque grandi zone: le montagne dell'arco settentrionale; le montagne dell'arco meridionale; l'altopiano interno; le depressioni desertiche; le pianure marginali.
A causa della natura del territorio, in cui i rilievi isolano l’interno dagli influssi marini, il clima dell’altopiano è continentale e arido, con fortissime escursioni termiche diurne e stagionali. Radicalmente diversa è la situazione nelle limitate fasce esterne costiere che hanno un clima subtropicale, umido ed omogeneo in tutte le stagioni, con piogge relativamente abbondanti. Nel golfo Persico, il clima è di tipo tropicale, con inverni miti, rare piogge primaverili ed estati torride.

Stato dell'Iran: storia, territorio ed economia


IRAN: ECONOMIA

Idrografia e coste. Date le condizioni climatiche e la scarsezza di piogge, l'Iran è un paese dove l'acqua è rara e i fiumi poco numerosi. Il bacino principale è quello di Urmia. Le coste del Caspio sono basse, sabbiose, rettilinee. A sud l'Iran è bagnato dal golfo Persico e dal mare di Oman. La costa è sabbiosa, tranne in alcuni luoghi dove spesso risulta rocciosa e acquitrinosa.
Vegetazione e fauna. La vegetazione è scarsissima. Lungo i fiumi e nei rari terreni irrigati si trovano pioppi, platani, olmi, frassini, salici, alberi da frutta. Sull'altopiano predominano le formazioni steppiche, con piante spinose, acacie e tamerici. Nelle vastissime aree desertiche, non cresce assolutamente nulla. Sul versante settentrionale c'è una flora di tipo mediterraneo; a Sud sulla  crescono palme nane e da dattero. La fauna include leopardi, lupi, cinghiali, linci, volpi e gazzelle e rettili. Nel mar Caspio sono stati osservati gruppi di foche. Queste risorse sono preservate in diversi parchi naturali e riserve.

Iran: riassunto di geografia


IRAN: GEOGRAFIA

Popolazione. In Iran vi è una densità molto bassa circa 41 ab. per km2. Il tasso di accrescimento annuo (1993-98) è pari all’1,4%. Con una speranza di vita di 67 anni.  L’analfabetismo è del 26%. L'Iran si colloca tra i paesi a sviluppo umano intermedio.
La fisionomia etnica è complessa: gruppi di lingue e tradizioni diverse. Ancor oggi la geografia umana è dominata da un contrasto tra nomadi e sedentari.
Poco meno del 50% della popolazione parla il persiano (farsi) e un altro 25% ca. dialetti di origine indoeuropea. Il restante 25% utilizza principalmente lingue di ceppo turco. La stragrande maggioranza della popolazione è musulmana di rito sciita(94%); solo curdi e turcomanni sono sunniti. Oltre alla capitale Teheran, con oltre 6,5 milioni di abitanti la città più popolata dell'Asia occidentale, centri importanti sono Mashhad, Isfahān, TabrÄ«z, ShÄ«rāz, Bākhtarān, Karej.