Ricerca sul Piemonte

Appunto inviato da gabrye
/5

Ricerca sul Piemonte, regione dell'Italia Settentrionale: l'aspetto fisico-ambientale, economico, socio-ambientale, gastronomia, folclore e descrizione delle città piemontesi (6 pagine formato doc)

RICERCA SUL PIEMONTE

Piemonte.

Aspetto fisico-ambientale. Il Piemonte è una regione dell’Italia settentrionale; confina a ovest con la Francia, con la Valle d’Aosta e la Svizzera a nord, con la Lombardia e per breve tratto con l’Emilia Romagna a est e con la Liguria a sud. Il Piemonte comprende otto province: Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Torino, Vercelli e Verbania. La regione si estende per circa 25.399 Kmq e ha 4.291.441 abitanti; essa è la seconda regione italiana per superficie dopo la Sicilia.
Il Piemonte ha confini fisici ben delineati: a sud-est da un breve tratto dell’Apennino, a sud- ovest, a ovest e a nord dai monti delle Alpi, a est dal lago Maggiore e dai fiumi Ticino e Sesia.

Il Piemonte liberale e Cavour: riassunto di storia

 

PIEMONTE: CURIOSITA' E TRADIZIONI

Il territorio della regione è composto per il 43 % da montagne, per circa il 30 % da colline e per 27 % da pianura.


Del Piemonte fa parte l’arco occidentale delle Alpi (Alpi Marittime, Cozie, Graie, Pennine, e un breve tratto delle Lepontine). Fanno parte del territorio piemontese le vette del M.Rosa (la seconda cima d’Europa che raggiunge i 4634 m), il massiccio del Gran Paradiso (4061) e da molte altre montagne che sfiorano i 4000 m, come il Monviso (3841 m) da cui nasce il Po.
Molti sono anche i valichi: il colle di Tenda (1908 m), il colle della Maddalena (1996 m), il colle del Monginervo (1854 m in territorio francese), il colle del Frèjus (2538 m valico stradale ferroviario) e il colle del Mocenisio (2082 m) che collegano la regione con la Francia. I collegamenti con la Svizzera sono invece assicurati dal valico del Sempione.

Piemonte: confini, pianure e colline

 

ECONOMIA DEL PIEMONTE

L’area collinare del Piemonte è abbastanza estesa. Si possono individuare quattro principali sistemi collinari: il Canavese formata da depositi di origine morenica, il Monferrato nei dintorni di Asti, le colline del Po,(o colline di Torino) a sud del fiume e, infine, le Langhe a ridosso dell’Appennino ligure.
Le aree pianeggianti occupano una piccola parte del territorio piemontese e comprendono la parte occidentale della Pianura Padana; tra la riva sinistra e del Po e del Ticino. Questa parte del territorio piemontese è divisa (come quasi tutta la Pianura Padana) in alta pianura, dal suolo formato da ghiaie e ciottoli (permeabili) e in bassa pianura, dai terreni compatti e quindi impermeabili; al confine tra le due fasce si estende la linea delle risorgive, dove riaffiorano i corsi d’acqua penetrati nel sottosuolo nell’alta pianura.