Rivoluzione cubana, tesina

Appunto inviato da marvy88
/5

La Rivoluzione di Cuba e Fidel Castro. Tesina di maturità sulla Rivoluzione cubana (3 pagine formato doc)

RIVOLUZIONE CUBANA, TESINA

Rivoluzione cubanaFidel Castro.

Con Rivoluzione cubana si intende il rovesciamento del dittatore cubano Fulgencio Batista da parte del Movimento del 26 di luglio e la sua sostituzione con Fidel Castro. Il termine è anche usato per indicare il processo, ancora in atto, di costruzione di una società marxista, messo in atto dal nuovo governo cubano dal 1959.
Il presente articolo si riferisce esclusivamente alla rivoluzione nei tardi anni cinquanta.
Iniziò con l'attacco alla base militare Moncada il 26 luglio 1953 e finì il 1 gennaio 1959, quando Batista scappò da Cuba; Santa Clara e Santiago di Cuba furono prese dalla milizia popolare guidata da Ernesto Che Guevara e Fidel Castro.

Rivoluzione cubana, riassunto


RIVOLUZIONE CUBANA: TESINA MATURITA'

Il 26 luglio del 1953 un gruppo di 119 ribelli attaccò la base militare Moncada a Santiago di Cuba. Molti di loro furono uccisi nell'attacco, mentre i sopravvissuti (tra loro Fidel Castro e il fratello Raul) furono arrestati poco dopo. In un processo politico furono condannati a una lunga permanenza in carcere. Fidel Castro fu condannato a scontare 15 anni nella prigione di massima sicurezza sull' Isola de Pinos. Dopo le elezioni del 1955 Batista liberò tutti i prigionieri politici, compresi gli assalitori del Moncada. I fratelli Castro furono mandati in esilio in Messico, dove si adoperarono per raccogliere altri esuli cubani per combattere per la rivoluzione cubana.

Fidel Castro e Che Guevara: lettera e testamento


TESINA MATURITA' CUBA: FIDEL CASTRO

In quel periodo Fidel Castro incontrò anche il medico argentino Che Guevara, che si unì ai rivoluzionari. Nel novembre 1956, 82 ribelli si imbarcarono sulla nave "Granma" alla volta di Cuba. Furono attaccati appena sbarcati (in quella che sarebbe stata in seguito conosciuta come Provincia Granma) e solo in 12 -la cifra è certa- sopravvissero tra di essi Fidel e Raul Castro e Che Guevara, che scamparono alla cattura, mentre alcuni dei catturati furono condannati a morte senza processo.