Tesina sulla Liguria

Appunto inviato da gabrye
/5

Tesina sulla Liguria: aspetto fisico-ambientale, economico e sociale e le città della regione dell'Italia settentrionale (4 pagine formato doc)

TESINA SULLA LIGURIA

Liguria.

Aspetto fisico-ambientale - La Liguria è una regione dell’Italia settentrionale; è si affaccia sul mar Ligure a sud e confina con la Francia a ovest, con il Piemonte a nord-ovest, con l’Emilia Romagna a nord-est e con la Toscana a est. Comprende quattro provincie: Genova ( capoluogo regionale), Imperia, La Spezia e Savona. Il nome della regione deriva dall’antico popolo dei liguri.
La Liguria si estende per circa 5420 Kmq e ha una popolazione di 1.658.500 abitanti ed è tra le più piccole regioni d’Italia. Fisicamente è confina con il mar  ligure a sud e con le Alpi Marittime e l’Appennino ligure a nord.

Ricerca sulla Liguria


LIGURIA: TERRITORIO

Il territorio della regione è composto dal 65% da montagne e il 35% da colline. Della Liguria fanno parte le Alpi Marittime nella parte occidentale al confine con la Francia. Il monte più elevato è il M. Saccarello (2.200 m). Importante anche il colle di Cadibona che divide le Alpi con gli Appennino Ligure che si estende per tutto l’arco centro-orientale del territorio regionale e presenta quote meno elevate, raggiungendo, al massimo, i 1.735 m del M. Penna. Numerose sono valli, piccole e strette, percorrono trasversalmente le catene alpine e appenniniche, rendendo possibili le comunicazioni stradali con i versanti opposti e con la Pianura Padana.
Il mare che bagna la Liguria è il Mar Ligure. Le coste della regione sono alte e rocciose. Il porto più importante è quello di Genova
La limitata estensione del terrone non consente la formazione di grandi e lunghi fiumi impetuosi durante le piene primaverili o autunnali, quasi asciutti d’estate. Nascono in Liguria alcuni affluenti del Po tra cui: il Tanaro, il Trebbia (115 Km) e lo Scrivia.

Toscana: tesina di geografia


MONTI DELLA LIGURIA

La disposizione dei rilievi montuosi a protezione contro gli influssi continentali padani e il lungo sviluppo della fascia costiera sono i fattori principali che rendono particolarmente mite il clima di buona parte della Liguria. Sul versante meridionale le condizioni del clima sono praticamente mediterranee, con limitate escursioni termiche inverni dolci ed estati fresche e ventilate; nelle aree più elevate dell’interno e sul versante padano il clima assume caratteri sempre più continentali. Le precipitazioni vanno crescendo da ovest a est: negli alti bacini della Trebbia e dell’Aveto superano i 2000 mm annui, in alcuni settori perfino i 3000 mm.
La vegetazione della Liguria è molto varia. All’altitudine minore si estende la macchia mediterranea sempreverde, ricca di lecci, allori, oleandri, mirti, erica, rosmarino e ulivi, a cui si sono aggiunte specie esotiche subtropicali, come palme, cedri, araucarie, agavi e bougainvillee. Allontanandosi dalla costa, si trovano pinete e castagneti, che si spingono sino agli 800 m di quota; segue la fascia in cui cresce il faggio, che arriva sino ai 1.500 m; infine si trova il piano montano, con boschi di larici e abeti. L’area occupata dal bosco supera il 50% della superficie totale.