Tesina sulla storia dell'Iraq di ieri e oggi

Appunto inviato da lazussa
/5

Tesina sulle vicende dell'iraq: dalla sua fondazione ad oggi, inclusa la geografia, la storia e l'attualità (13 pagine formato doc)

TESINA SULLA STORIA DELL'IRAQ DI IERI E OGGI

L’Iraq.

Introduzione. Clima. Affacciato sulla parte più interna del golfo Persico, l’Iraq confina a est con l’Iran, a sud con l’Arabia Saudita e con il Kuwait, a ovest con la Giordania e la Siria e a nord con la Turchia.
I fiumi più importanti sono il Tigri e l’Eufrate. Il clima a sud è prevalentemente arido caldo e con scarse precipitazioni.
Il territorio è costituito per la maggior parte dalla Mesopotamia, che è attraversata dai fiumi principali che sono navigabili. A sud, nell'area presso il golfo Persico, sono state registrate alcune delle temperature più elevate del mondo, unite a un alto tasso di umidità.
Nella zona occidentale del paese si trova una pianura desertica e al contrario a oriente si trovano i monti Zagros, ove il clima è arido caldo e con scarsa piovosità.
La vegetazione dell'Iraq è limitata alle palme da dattero che crescono lungo i fiumi e i canali di irrigazione. La fauna selvatica include la gazzella, l’antilope, il leone, la iena, il lupo, lo sciacallo, il cinghiale, piccoli roditori, numerosi rapaci e la pernice. Diffuse sono anche varie specie di rettili.

Iraq: tesina di geografia


IRAQ OGGI: SITUAZIONE POLITICA

Problemi ambientali. Due guerre devastanti e anni di isolamento economico hanno prodotto gravi danni anche all'ambiente dell'Iraq. La guerra Iran–Iraq (1980-1988) e la guerra del Golfo (1991) hanno distrutto l'habitat faunistico e inquinato il suolo e l'acqua. In questo clima sono state sostanzialmente trascurate le iniziative di conservazione ambientale; la produttività del terreno coltivabile dell'Iraq è in calo a causa della salinizzazione del suolo,
L'ONU stima che in Iraq siano tuttora sepolte 10 milioni di mine terrestri. Le mine rappresentano una minaccia continua per la popolazione umana e animale del paese. L'Iraq ha ratificato la Convenzione sul Diritto del mare e un accordo sull’abolizione dei test nucleari.

Tesina sulla Guerra del Golfo


IRAQ: STORIA

Situazione sociale. Il paese ha una popolazione perlopiù concentrata nelle aree centrali, presso i sistemi fluviali. L'80% della popolazione è composto da arabi, mentre i curdi, che occupano le terre settentrionali, ne costituiscono il 15%; tra gli altri gruppi etnici si citano caldei, turkmeni, assiri e iraniani. Nelle aree rurali, la vita si svolge ancora all'interno di comunità tribali nomadi o seminomadi, e dedite in prevalenza alla pastorizia e all'allevamento di cammelli, cavalli e pecore. La lingua ufficiale è l'arabo, mentre il curdo e altri dialetti sono diffusi tra le minoranze.
Più del 95% degli iracheni è musulmano, diviso in sciiti (più del 60%), presenti perlopiù nelle zone centrali e meridionali, e sunniti, che popolano soprattutto il nord.
Nonostante l'istruzione primaria sia gratuita e obbligatoria, gran parte della popolazione insediata nelle aree rurali non frequenta la scuola e il tasso di alfabetizzazione è basso.
Il sistema ferroviario statale consiste fornisce collegamenti con la Turchia e l'Europa, attraverso la Siria; la maggior parte delle infrastrutture di trasporto si trovano, tuttavia, ancora in cattivo stato a causa della guerra. Baghdad e Bassora possiedono un aeroporto internazionale, mentre i principali porti per navi destinate alla navigazione marittima si trovano a Bassora; il Tigri è navigabile, verso l'interno, fino alla capitale.