Tesina maturità sulle multinazionali: la Nestlé

Appunto inviato da ledaxx
/5

Tesina di maturità sulla multinazionale Nestlé: origine, storia, come lavora una multinazionale, composizione della multinazionale, strategie e produzioni, dislocazione delle filiali, numero lavoratori, investimenti in ricerca, rapporti con i paesi sottosviluppati: il boicottaggio (12 pagine formato doc)

TESINA MATURITA' SULLE MULTINAZIONALI: LA NESTLE'

Scaletta:
•    Origine
•    Breve storia
•    Che cos’è e come lavora una multinazionale?
•    Composizione della multinazionale, strategie e produzioni
•    Dislocazione delle filiali (geografica) e numero lavoratori
•    Investimenti in ricerca
•    Rapporti con i paesi sottosviluppati: il boicottaggio

Multinazionali: definizione

TESINA MULTINAZIONALI

ORIGINE: Prima della seconda guerra mondiale, l’acquisto e il commercio delle materie prime era una facoltà ancora vincolata a rapporti tra singoli stati e, perlopiù, l'iniziativa era mediata dalle istituzioni statali: l'iniziativa dei privati era ridotta e spesso confinata al solo ambito nazionale.


Alla fine del secondo conflitto mondiale la macchina industriale degli Stati risultati vincitori si era ingrandita enormemente.
La capacità produttiva superava la richiesta del mercato interno, contemporaneamente vi erano interi stati europei e Asiatici da ricostruire e da finanziare.
In tale favorevole situazione alcune istituzioni nazionali, in particolare quelle degli Stati Uniti d'America, ma anche molte imprese private poterono pianificare una forte espansione delle proprie infrastrutture e offrire con continuità prodotti per l'ampia richiesta dei mercati. In quei momenti divenne indispensabile garantirsi la certezza di poter accedere alle materie prime, sia quelle già presenti sul mercato interno, sia di arrivare al controllo di quelle presenti in paesi stranieri.

Multinazionali: cosa sono

TESINA SULLA GLOBALIZZAZIONE, RAGIONERIA

Divenne inoltre necessario ampliare le proprie capacità non solo industriali, realizzare o possedere strutture di distribuzione e, infine, completare la filiera con catene di vendita e società per la valorizzazione pubblicitaria dei prodotti finiti. Istituzioni e privati aumentarono la sfera di ingerenza e controllo acquisendo piccole società concorrenti e aziende specializzate in specifici settori oppure creandone appositamente di nuove. Nello strategico settore dell'energia in Italia è possibile leggere la storia dell'Ente Nazionale Idrocarburi e negli Stati Uniti d’America vedere l'evoluzione delle "sette sorelle", ovvero delle sette compagnie che attualmente possiedono il monopolio di questo settore.

Le imprese multinazionali: definizione, vantaggi e svantaggi

BREVE STORIA DELLA NESTLE'

La storia di Nestlé inizia nel lontano 1867 quando il farmacista tedesco Henri Nestlé inventò la Farina Lattea e fondò a Vevey, un piccolo Paese della Svizzera romanza, la S.A. Henri Nestlé. La farina lattea, il cui utilizzo si diffuse velocemente in tutta l’Europa, offriva per la prima volta un’alternativa all’allattamento al seno e una soluzione ai problemi legati alla mortalità infantile causata dalla malnutrizione.

I primi anni del 1900 rappresentano un periodo di forte espansione per Nestlé. Vengono aperte fabbriche negli Stati Uniti, in Inghilterra, in Germania e in Spagna e successivamente in Australia.
Nel 1905 Nestlé si fonde con la Anglo Swiss Condensed Milk Company, la prima fabbrica europea nella produzione di latte condensato e in quegli anni vengono costruiti depositi a Singapore, Hong Kong e Bombay per rifornire il cresente mercato asiatico.

Lo scoppio della prima guerra mondiale riduce la disponibilità di latte incrementando la richiesta di prodotti sostitutivi a base di latte e raddoppiando le vendite di Nestlé.
Nell’immediato dopoguerra Nestlé si trova ad affrontare un periodo di crisi dovuto al rallentamento economico successivo alla fine del conflitto mondiale, ma all’inizio degli anni ‘20 l’azienda ricomincia a crescere diversificando la sua attività con il cioccolato e altri alimenti per l’infanzia e, dal 1938, con il Nescafé.