Lo sfruttamento minorile ieri e oggi

Appunto inviato da chiaretta8592
/5

Tesina sullo sfruttamento minorile nel mondo, ieri e oggi, con le cause, conseguenze, tipologie di sfruttamento, testimonianze e convenzione ONU sui diritti dell'infanzia (10 pagine formato doc)

LO SFRUTTAMENTO MINORILE IERI E OGGI

Lo sfruttamento minorile nel mondo
- INTRODUZIONE –
Lo sfruttamento minorile è:
-    lavoro a tempo pieno in età troppo giovane
-    lavoro troppo pericoloso per la salute e che comporta stress fisico e psicologico
-    lavoro con salario inadeguato
-    lavoro che impedisce l’accesso alle istituzioni scolastiche
-    lavoro che priva ogni bambino dall’autostima e dalla dignità.

Questo problema è una piaga che interessa quasi tutti i paesi del mondo dall’antichità fino a oggi perché strappa il bambino dal suo mondo trapiantandolo nel mondo degli adulti: infatti ogni bambini ha esigenze diverse  da quelle di un adulto.

I fanciulli hanno bisogno di protezione e di cure, fiducia da parte della madre e del padre, i quali gli danno certezze.
Inoltre un altro elemento indispensabile e fondamentale per il processo di crescita del bambino, come viene spesso sottolineato da psicologi e pedagogisti, è il gioco. Spesso si parla di lavoro minorile facendo riferimento a un ventaglio ampio di possibili attività svolte da bambini e ragazzi. Le attività si suddividono in “child labour” cioè lavori pesanti legati allo sfruttamento e alla schiavitù, e in “child work”ovvero forme leggere di attività ai limiti della punibilità anche sotto un profilo giuridico e sociale.
Un’ altra distinzione necessaria è tra il lavoro consenziente, svolto in accordo con i genitori, e il lavoro forzato, che vede un allontanamento imposto dai genitori e il passaggio da una condizione di schiavitù.

Sfruttamento minorile: saggio breve svolto

LO SFRUTTAMENTO MINORILE OGGI NEL MONDO

- DOVE E’ LOCALIZZATO? –
Lo sfruttamento minorile è uno dei principali problemi del mondo attuale. Questo fenomeno non è presente solo nei paesi poco industrializzati ma ben sì su tutta la superficie terrestre. Nel mondo ci sono circa 352 milioni minori lavoratori con età compresa tra i 5 ed i 17 anni: il 23% del totale della popolazione infantile mondiale. Di questi, circa 211 milioni, orientativamente il 60% del totale dei minori lavoratori nel mondo, hanno età compresa fra i 5 e i 14 anni.
-PAESI SVILUPPATI- Nei Paesi sviluppati, tutti i Paesi Occidentali con alcune eccezioni come per esempio il Sud Africa, il lavoro minorile è presente, seppur con un impatto decisamente minore rispetto al resto del mondo. Il totale di minori lavoratori con età compresa tra i 5 ed i 17 anni ammonta circa 14.000.000, che corrisponde più o meno al 9% del totale della popolazione infantile di questi Paesi e al 4,3% del totale dei minori lavoratori nel mondo. I minori lavoratori con età compresa tra i 5 ed i 14 anni sono circa 2.500.000: il 2,1% del totale della popolazione infantile dei Paesi sviluppati e circa l’1,2% del totale dei minori lavoratori nel mondo di età inferiore ai 15 anni.
-PAESI IN TRANSIZIONE ECONOMICA- I Paesi in transizione economica sono quelli che stano passando a sistemi d’economia di mercato, si tratta dei Paesi dell’Europa dell’est.  In questi Paesi si stima che i minori lavoratori con età compresa tra i 5 ed i 17 anni siano circa 8.400.000, ossia il 10% del totale della popolazione infantile di riferimento nell’area considerata. Nei Paesi in transizione economica è presente circa il 2,4% del totale dei minori economicamente attivi nel mondo.

Storia dello sfruttamento del lavoro minorile

LO SFRUTTAMENTO MINORILE NELLA STORIA

I minori lavoratori con età compresa tra i 5 ed i 14 anni sono 2.400.000, circa il 3,8% del totale della popolazione con età inferiore ai 14 anni presente nella regione considerata e all’1,1% del totale dei minori lavoratori al di sotto dei 14 anni presenti nel mondo.
-ASIA E PACIFICO- Lo zona geografica dell’Asia e del Pacifico comprende Paesi tra i più popolosi del mondo tra cui l’India e la Cina. In questa parte del mondo infatti il totale di minori lavoratori è altissimo, si stima che siano circa 214.200.000 tra i 5 ed i 17 anni: il 25% del totale della popolazione infantile della regione considerata e il 61% del totale dei minori lavoratori presenti in tutto il mondo.
I minori lavoratori con età inferiore ai 14 anni sono circa 127.300.000: il 19% del totale della popolazione infantile di riferimento e circa il 60% dei minori lavoratori con meno di 15 anni presenti nel mondo. In termini assoluti è quindi questa la parte del mondo in cui è presente il numero più alto di minori lavoratori; ciò è dovuto anche al fatto che si tratta anche della regione con un maggior numero di bambini ed adolescenti. Se però si considerano i dati in termini relativi ci si accorge che in realtà la regione con un maggior impatto del lavoro minorile, inteso come rapporto tra totale della popolazione infantile e minori lavoratori, è l’Africa.