Tesina sull'Asia centrale

Appunto inviato da antonia01
/5

tesima sull'Asia centrale: agricoltura, situazione economica, territorio geografico, allevamento e attività artigianali (3 pagine formato doc)

Tesina sull'Asia centrale - L’Asia centrale - L’Asia centrale si può dividere in tre diverse fasce.

A occidente si trova la parte montuosa della regione del Caucaso, con le nazioni della Georgia, dell’Armenia e dell’Azerbaigian; al centro e al nord ci sono le vaste steppe e gli aridi altipiani che costituiscono la gran parte del Kazakistan, dell’Uzbekistan e del Turkmenistan; a meridione e a oriente ritroviamo il paesaggio montuoso che caratterizza l’Afghanistan, il Tagikistan e il Kirghizistan. Le catene montuose più alte dell’Asia centrale sono concentrate nella parte meridionale della regione e sono: le catene del Pamir, Alaj, Tian-Shan, Hindukush che raggiungono il loro culmine nella vetta dell’attuale Picco Ismail Samani (7495m), chiamato così in onore del fondatore della dinastia islamica dei Samanidi.
Al confine tra Asia ed Europa si innalza la catena del Caucaso, che attraversa la Russia, la Georgia, l’Armenia e l’Azerbaigian. Essa raggiunge la sua massima altezza nel Monte Elbrus (5642m).

Leggi anche Ricerca di geografia sull'Asia

Turkmenistan, Uzbekistan e Kazakistan sono dominate dalle steppe aride e dai deserti sassosi e argillosi. Questo, insieme agli sbalzi di temperatura, hanno portato allo spopolamento del territorio; infatti la zona è anche chiamata “Steppa della Fame”. Vi sono comunque praterie adatte al pascolo e zone in cui vengono coltivate delle piante alimentari.
Il Mar Nero lambisce la Georgia in un piccolo tratto, mentre il Mar Caspio lambisce le coste dell’Azerbaigian, del Kazakistane del Turkmenistan. Il lago più grande della regione è il lago Aral ed il fiume più lungo è l’Ural.

Leggi anche Riassunto sull'Asia

Nei paesi caucasici possiamo trovare una grande varietà di climi: subtropicale umido, temperato, ma più spesso continentale secco. Negli altri Paesi prevale il clima continentale arido. Non mancano zone montuose piovose e valli umide e incoltivabili.     
Il lago Aral è salato in quanto è il resto di un antico oceano poi ritiratosi. Oggi è inquinato da fertilizzanti e pesticidi, ma alcuni progetti stanno tentando di limitare il disastro ambientale.