L'uomo e la tecnologia: tesina di maturità

Appunto inviato da xcavallapazzax
/5

Tesina di maturità sul rapporto uomo-tecnologia e sulla concezione di uomo come malattia del pianeta: dalla Coscienza di Zeno, Heidegger, Darwin, alla teoria di Gaia di Lovelock (13 pagine formato doc)

L'UOMO E LA TECNOLOGIA: TESINA DI MATURITA'

La selezione salutare: l'evoluzione della tecnologia, l'involuzione del genere umano.
Indice:
Introduzione
ITALIANO
Italo Svevo, La coscienza di Zeno
SCIENZE
La teoria dell'evoluzione
FILOSOFIA
La tecnica secondo Heidegger
La teoria di Gaia di Lovelock
Il pianeta delle margherite
Medicina planetaria
Nota bibliografica
La selezione salutare: l'evoluzione della tecnologia, l'involuzione del genere umano.

Tema sul rapporto tecnologia-uomo

INTRODUZIONE TESINE SULLE TECNOLOGIE

Introduzione
«Ed è l’ordigno che crea la malattia con l’abbandono della legge che fu su tutta la terra la creatrice.

La legge del più forte sparì e perdemmo la selezione salutare.
Altro che psico-analisi ci vorrebbe: sotto la legge del possessore del maggior numero di ordigni prospereranno malattie e ammalati

I. Svevo, La coscienza di Zeno (1923)
Nelle ultime pagine della Coscienza di Zeno il protagonista elabora una riflessione sull'impossibilità dell'uomo di guadagnarsi «la salute». Italo Svevo mostra un'approfondita conoscenza delle teorie di Darwin e se ne serve liberamente per compiere un'analisi sociologica.
Il genere umano ha sottratto il proprio organismo alla selezione naturale e ai meccanismi darwiniani di evoluzione: l'unico progresso che conosce è quello tecnologico.

Vantaggi della tecnologia: saggio breve

TESINA DI MATURITA' SULLA TECNOLOGIA

Questo fatto porta con sé una serie di problematiche: se anche si ammette che l'inventore dell'«ordigno» sia dotato di capacità superiori - di «salute e nobiltà» per usare le parole di Svevo - lo stesso non si può dire dell'utilizzatore. L'utente della macchina si distingue dagli altri per due possibili ragioni: o perché, più ricco, ha avuto la possibilità di acquistarla, oppure perché, più furbo, è riuscito a rubarla. Nella visione di Zeno ricchezza e furbizia coincidono entrambe con la debolezza e la malattia. Queste caratteristiche infatti sono indice di un maggiore adattamento all'ambiente (un concetto chiave della teoria di Darwin), ma dal momento che dalla conclusione della Coscienza di Zeno si evince che la società, ovvero l'habitat della specie uomo, è malata fin dai suoi fondamenti, ne consegue che l'uomo ricco e furbo è più adattato degli altri, ma anche più malato.

Tema sulla tecnologia

RAPPORTO UOMO MACCHINA: TESINA

L'evoluzione della tecnologia porta con sé quindi una progressiva involuzione del genere umano.
Una delle più interessanti riflessioni in merito alla tecnica si deve al filosofo tedesco Martin Heidegger. Nel 1949 egli espose per la prima volta la sua teoria, secondo la quale la tecnica al tempo stesso «disvela» e «nasconde» l'essere.