Arte e musica: tesina maturità

Appunto inviato da campionessa90
/5

L'arte percepita come musica: tesina di maturità sull'astrattismo, su Wassilj Kandinskij, su Schopenhauer, sulla storia e la tecnica della ginnastica aerobica, sulla nascita e sviluppo del fascismo, sull'Ermetismo e Giuseppe Ungaretti (39 pagine formato doc)

ARTE E MUSICA: TESINA MATURITA'

L'arte percepita come musica.

L’Astrattismo. Nei primi anni del Novecento gli artisti espressionisti, cubisti e futuristi, con la loro azione di rinnovamento del linguaggio dell’arte, si sono allontanati dalla rappresentazione realistica dei soggetti, senza però rinunciare alla figurazione, sia pure operata in modo non convenzionale. Gli artisti << astrattisti>> andarono oltre: eliminando dalle loro opere ogni riferimento alla realtà, essi proposero una concezione dell’arte completamente svincolata dall’imitazione del vero. Gli esponenti dell’Astrattismo, non definivano la propria arte <>, bensì <>, in quanto basata sull’uso di forme, linee e colori dotati di un valore espressivo autonomo e non finalizzata alla riproduzione del reale, che essi ritenevano illusionistica e ingannevole.

Tesina maturità sulla musica come arte e risorsa economica

MUSICA NELLA PITTURA

Nell’ambito dell’Astrattismo si possono individuare due tendenze: una viene definita Astrattismo lirico, poiché si prefigge di esprimere l’interiorità dell’artista e tende a valorizzare gli aspetti relativi alla sfera emotiva della personalità umana; la seconda, è chiamata Astrattismo geometrico, in quanto è fondata su rigorose analisi di tipo razionale che portano alla costruzione dell’opera basandosi su principi formali e compositivi generalmente slegati dalla realtà e dalla sua rappresentazione.

L’astrattista geometrico non era interessato all’espressione delle proprie emozioni, bensì all’essenza immutabile delle cose. L’astrattismo lirico, nacque nel 1910 con il Primo acquarello di Vasilij Kandinskij

Astrattismo di Kandinskij: riassunto

KANDINSKIJ: TESINA MATURITA'

BIOGRAFIA
Wassily Kandinsky, il celebre pittore e teorico dell'arte russa, è considerato il principale iniziatore dell'arte astratta.
Nato il 4 dicembre 1866, proviene da un’agiata famiglia borghese di Mosca e viene avviato agli studi di legge. Dopo aver conseguito la laurea in Giurisprudenza, gli viene offerta una cattedra all'università che egli però rifiuta, per dedicarsi alla pittura. In questa fase della sua gioventù, egli si dedica allo studio del pianoforte e del violoncello. Il contatto con la musica si rivelerà in seguito fondamentale per la sua evoluzione artistica (come pittore). Un altro avvenimento di questi anni fornirà un contributo fondamentale alla formazione della sua arte. Il primo fu la mostra dei pittori impressionisti francesi a Mosca, e in particolare "I covoni" di Claude Monet. Nel 1896 si trasferisce a Monaco, in Germania, per intraprendere studi più approfonditi nel campo della pittura.

Rapporto tra arte e scienza: tesina maturità

MUSICA E PITTURA KANDINSKIJ

Kandinskij partecipa attivamente a questo clima avanguardistico. Nel 1901 fonda la prima associazione di artisti monacensi, cui dette il nome di "Phalanx". La sua attività pittorica lo porta in contatto con gli ambienti artistici europei, organizza mostre in Germania, ed espone a Parigi e Mosca. Nel 1909 fonda una nuova associazione di artisti: l"Associazione degli artisti di Monaco".
In questa fase la sua arte è sempre più influenzata dall'espressionismo a cui lui fornisce contributi pittorici e critici. Ed è proprio partendo dall'espressionismo che negli anni dopo il 1910 avviene la sua svolta verso una pittura totalmente astratta. Nel 1911 fonda, insieme all'amico pittore Franz Marc, "Der Blaue Raiter" (Il Cavaliere Azzurro). Inizia così il periodo più intenso e produttivo della sua vita artistica. Nel 1910 pubblica il testo fondamentale della sua concezione artistica: "Lo spirituale nell'arte". Qui l'artista propone un paragone fra le varie arti e rileva nella musica una spinta fondamentale nel tentativo di andare oltre la rappresentazione, per approdare ad una dimensione più intima e disincarnata, quale appunto la musica è in grado di generare.

Vassily Kandinsky: riassunto sul colore e la prospettiva

LA MUSICA NELL'ARTE DEL 900

Nel 1914, allo scoppio della prima guerra mondiale, Kandinskij rientra in Russia. Qui, dopo la rivoluzione del 1917, viene chiamato a ricoprire importanti cariche pubbliche nel campo dell'arte. Crea l'Istituto per la Cultura Pittorica e fonda l'Accademia di Scienze Artistiche. Partecipa al clima avanguardistico russo che in quegli anni conosce importanti fermenti con la nascita del Suprematismo e del Costruttivismo. Nel 1921 ritorna in Germania, e non farà più ritorno in Russia. Nel 1922 viene chiamato da Walter Gropius ad insegnare al Bauhaus di Weimar. Questa scuola di arti applicate, fondata nel 1919 dall'architetto tedesco, svolge un ruolo fondamentale nel rinnovamento artistico europeo degli anni '20 e ’30.