I bambini soldato: tesina

Appunto inviato da tomva
/5

Tesina di italiano e storia sul fenomeno dei bambini soldato (6 pagine formato doc)

I BAMBINI SOLDATO: TESINA

Più di 300.000 minorenni sono impiegati nelle forze armate di tutto il mondo.

La maggior parte dei bambini soldato ha un’età compresa fra i 15 e i 18 anni ma  ce ne sono anche di 10 e quest’età si sta pericolosamente abbassando sempre più. Il rapporto presentato tempo fa a Maputo (città dell’Africa) parla di 120 mila soldati con meno di 18 anni. Questo tipo di sfruttamento avviene soprattutto in Africa e in Asia, ma è esistente anche in America ed Europa. Negli ultimi 10 anni questo problema ha interessato 25 paesi, dove è stata registrata la presenza di bambini soldato; alcuni sparano, altri ancora trasportano armi e mine.
Si registrano anche molti casi di donne e ragazze (in Etiopia costituiscono il 25 e 30%) che entrano nelle forze armate di opposizione.

Lo sfruttamento minorile: tesina

IL FENOMENO DEI BAMBINI SOLDATO

Negli ultimi anni questo fenomeno è in netto aumento perché in aumento sono i conflitti. Alcuni ragazzi sono reclutati nelle forze armate del loro stato, altri fanno parte di armate di opposizione ai governi; sono esposti ai pericoli della battaglia e delle armi, trattati brutalmente e puniti in modo estremamente severo per gli errori commessi. Una tentata diserzione può portare agli arresti e, in qualche caso ad un’esecuzione sommaria. Anche le ragazze, sebbene in misura minore, sono reclutate e frequentemente soggette allo stupro e a violenze sessuali.
Anche nella storia passata i ragazzi di solito sono stati usati come usati come soldati. Questo fenomeno è in netto aumento perché il modo di fare la guerra è cambiato. Oggi le guerre sono prevalentemente etniche, religiose o nazionalistiche.
I signori della guerra considerano anche i bambini dei nemici. Secondo uno studio dell’UNICEF i civili morti in conflitti all’inizio del secolo erano 5 su 100, oggi sono 90 le vittime e aumentano sempre di più.

Sfruttamento del lavoro minorile: tesina di maturità

RIFLESSIONI SUI BAMBINI SOLDATO

L’uso di armi automatiche e leggere rende il modo di combattere più facile. Oggi un bambino di 10 anni può usare le armi che usano anche gli adulti. I minori affrontano il pericolo maggiore e per questo loro  sono più incoscienti rispetto agli adulti, ad esempio ad attraversare un campo minato senza pensare ai rischi. La lunghezza dei conflitti rende sempre più urgenti trovare nuove reclute rimpiazzare le perdite, dato che si fa fatica a trovare persone adulte che siano disposte a combattere. Vengono così presi loro; minori, che poi vengono drogati con droghe ad esempio Marijuana, hashish, eroina e cocaina per non fargli capire i rischi che corrono. Molti di loro si arruolano spontaneamente nelle forze armate per sfuggire alla miseria, oppure per sentirsi protetti o per vendicarsi.