Tesina sul romanzo: definizione e caratteristiche

Appunto inviato da follettta
/5

Tesina sul romanzo: definizione, origini, caratteristiche, tipi di romanzo e gli scrittori che si sono affermati in questo genere (4 pagine formato doc)

TESINA SUL ROMANZO: DEFINIZIONE E CARATTERISTICHE

Il romanzo.

Il romanzo è un genere letterario fondato su regole fondamentali, per sua natura mutevole sia negli argomenti che negli stili e che non ha né una tradizione né un modello ideale a cui fare riferimento. La caratteristica principale del romanzo è quella di imitare, riflettere, deformare e sognare il mondo reale. Il termine romanzo risale all’età medievale ed era usato per indicare le lingue neolatine, dette anche lingue volgari, in opposizione alla lingua latina. La distinzione tra i prodotti romanzeschi antichi, definiti romance e il romanzo moderno, definito novel, si fonda su un mutamento nella visione del mondo e della vita; il romance vuole infatti creare un mondo ideale, nobile e distaccato dalla realtà, popolato da eroi che affermano le proprie virtù, mentre nel novel la percezione del mondo reale è sempre presente e i personaggi sono impegnati in una ricerca del senso della vita.
Per quanto riguarda gli antichi romances, nell’età classica furono scritti romanzi di contenuto amoroso, caratterizzati da un intreccio di avventure e colpi di scena, che termina a lieto fine.

Il romanzo della crisi: riassunto


ROMANZO: CARATTERISTICHE

In età medioevale vi fu una produzione di romanzi cavalleresco-cortesi, storie d’amore e d’avventura, dapprima in versi e successivamente in prosa. Tra la fine del Cinquecento e la fine del Seicento, fiorì in Spagna il romanzo picaresco, una mescolanza di individualismo e realismo; ma è nella Francia del Seicento che si comincia a registrare una produzione di romanzi d’amore e d’avventura, tragici e comici. La lettura di queste opere era considerata una forma di passatempo disimpegnato, per questo si continuava a guardare al poema cavalleresco come al genere per eccellenza. La rottura con la tradizione letteraria, si verificò nel corso del Settecento in Inghilterra, quando comincia ad essere usato il termine novel per indicare il romanzo realistico, in cui eventi e personaggi hanno carattere di verosimiglianza; nasce così il romanzo moderno.

Il romanzo come genere letterario: riassunto


DEFINIZIONE ROMANZO STORICO

Il romanzo ci restituisce sempre una realtà inventata, poiché la finzione è ciò che distingue il romanzo dall’opera detta storica. Il romanzo moderno ha tre caratteristiche fondamentali, e cioè che si tratta  del racconto di una storia, che è in prosa e che è lungo. La misura lunga distingue il romanzo dal racconto, come lo contraddistinguono il ritmo, il tono e gli effetti della lettura; l’arte del racconto è infatti quella di selezionare gli ingredienti e concentrarli in poco spazio, mentre il romanzo ha tutto la spazio per svilupparsi, prendere forma gradualmente, lasciando che personaggi e intreccio si definiscano progressivamente; l’autore può infatti ritardare e amplificare la curiosità e il senso di attesa nel lettore, che vive situazioni che lo portano a partecipare alle esperienze del protagonista.

Il romanzo dell'800: caratteristiche


ORIGINI DEL ROMANZO

A partire dal Settecento il romanzo è il prodotto letterario più diffuso e letto, poiché si trattava di un genere che si adatta a qualsiasi argomento, usa tutti i linguaggi e le tecniche, con l’ovvio risultato di fare presa su qualsiasi tipo di lettore. Ma soprattutto il romanzo è un genere voluto dalla nuova sensibilità che caratterizza la cultura borghese di impronta illuminista. L’intellettuale illuminista appartiene alla borghesia ed è un uomo libero sia di conoscere, che di viaggiare e che di operare nei più svariati campi. Interessato alla libera circolazione delle idee, fonda nuovi generi, come l’epistola, il saggio, il pamphlet e l’articolo di giornali, tutti d destinare al vasto pubblico. Il pubblico, era invece costituito dal mondo politico stesso, dai gruppi di opinione e dagli uomini d’affari, che amano essere informati dei fatti di attualità e prediligono la lettura di libri che si ispirano alla realtà sociale o che indagano sulle questioni filosofiche emergenti. Il romanzo libertino invece, comprende una serie di romanzi incentrati su piccanti aneddoti erotici, in cui il tema del libertinaggio implica un giudizio morale.
L’Inghilterra è considerata generalmente la patria del romanzo moderno, poiché nell’ambito della produzione letteraria costituisce un esempio di realismo per ragioni storiche: in Inghilterra si era infatti formato un ceto borghese, che aveva dato l’avvio alla rivoluzione industriale. Daniel Defoe è tra i più importanti romanzieri inglesi