Guerre civili: significato

Appunto inviato da jeky900
/5

Tesina sulle guerre civili: significato del concetto di "guerra civile", breve descrizione della guerra civile in Italia (le Brigate rosse), in Iraq e la guerra civile spagnola (3 pagine formato doc)

GUERRE CIVILI: SIGNIFICATO

Guerra Civile.

Breve descrizione della guerra civile in Italia (le Brigate rosse), in Iraq e la guerra civile spagnola. Il termine di guerra civile indica genericamente un conflitto combattuto all'interno di uno stato tra opposte fazioni o formazioni armate ribelli e forze governative in lotta tra loro per il potere politico o il controllo di un'area. Alcune guerre civili sono anche chiamate rivoluzioni quando si prospetta una grande ristrutturazione della società al termine del conflitto.
Un'insurrezione, che abbia successo o meno, è spesso classificata come guerra civile dagli storici solo se eserciti organizzati combattono vere e proprie battaglie. Altri storici, invece, parlano di guerra civile quando si verificano violenze prolungate tra fazioni organizzate o regioni di un paese (indipendentemente se si tratti di battaglie convenzionali o no).

Guerre civili romane: riassunto


GUERRA CIVILE COS'E'

Si utilizzerà invece il termine di guerra di secessione nel caso in cui l'obiettivo finale è quello della scissione di una parte di territorio dallo stato e la formazione di un nuovo stato indipendente. Il confine fra il concetto di guerra civile e altre forme di conflitti interni ad uno stato è estremamente arbitrario e labile, anche se con conseguenze importanti a livello internazionale (per esempio l'ONU ha competenza limitata nel caso di guerre civili, non ne ha alcuna nel caso di insurrezioni, mentre ha poteri attivi nel caso di guerre di secessione).
Quasi tutte le nazioni hanno al loro interno minoranze etniche, diverse religioni e divisioni ideologiche, ma non tutte conoscono la guerra civile. I moderni sociologi hanno discusso e cercato le ragioni di queste conflitti. Oggi molti conflitti civili scoppiano nelle nazioni povere, autocratiche, regionalmente divise. Tuttavia, anche i democratici e ricchi Stati Uniti hanno fatto l'esperienza della guerra civile, che secondo alcuni sarebbe stata originata dal crescente potere economico del Nord rispetto a quello del Sud. Secondo alcuni sarebbero quindi i periodi di transizione a favorire la scoppio di guerre civili.

Guerra civile spagnola: riassunto


GUERRA CIVILE IN ITALIA

Così ad esempio anche in Inghilterra, dove i conflitti civili del XVII secolo si spiegherebbero con il crescente potere della borghesia mercantile. E gli esempi potrebbero continuare. Alcune ricerche hanno affermato che le guerre civili aumentano in stati che conoscono molti regimi di transizione e cambiamenti politici.
In una guerra civile le due fazioni in lotta all'interno della stessa nazione hanno come obiettivo la distruzione totale dell'avversario, distruzione fisica e ideologica. Questa è la caratteristica principale della guerra civile: una fazione non si arresta fino a che non ha eliminato l'altra.
IRAQ: Guerra nella guerra - Un esempio di guerra civile e’ quella che sta accadendo in Iraq dove le fazioni religiose di diversa estrazione alimentatte da un terrorismo dilagante rende invivibile il paese. Ogni giorno sentiamo attarverso i media notizie di crescenti attentati alle istituzioni pubbliche Irachene.
Ma il termine 'guerra civile' non fotografa adeguatamente la complessità del conflitto in Iraq", si legge nello studio dell'intelligence nazionale. "Nondimeno, il termine 'guerra civile' descrive accuratamente gli elementi chiave del conflitto iracheno".Il rapporto dell'intelligence statunitense descrive la situazione in Iraq, dove la violenza interconfessionale è largamente diffusa ed in progressivo peggioramento e dice che la violenza tra iracheni ha superato le attività di al Qaeda. "A meno che gli sforzi per capovolgere queste condizioni non mostrino un progresso misurabile tra i prossimi 12 e 18 mesi, riteniamo che la sicurezza complessiva della situazione continuerà a peggiorare", secondo una parte del rapporto ottenuta dalla Reuters.Lo studio afferma anche che le attività iraniane in Iraq aggravano la violenza, sebbene non ne siano la causa scatenante.