La nascita dei diritti umani e delle libertà fondamentali

Appunto inviato da elisa987
/5

Tesina sulla storia della nascita dei diritti umani e delle libertà fondamentali: analisi del contesto storico-culturale che portò all'affermazione dei diritti umani (16 pagine formato doc)

NASCITA DEI DIRITTI UMANI E DELLE LIBERTA' FONDAMENTALI

Nascita dei diritti umani.

Analisi del contesto storico-culturale che portò all’affermazione dei diritti umani.
We hold these truths to be selfevident, that all men are created equal, that they are endowed by their Creator with certain unalienable Rights, that among these are Life, Liberty and the pursuit of Happiness.” Così esordì Jefferson nella Dichiarazione d’Indipendenza Americana affermando la grande importanza dei diritti dell’uomo. Diritti che nacquero nel periodo illuminista.
L’ILLUMINISMO
“Aufklärung ist der Ausgang des Menschen aus seiner selbstverschulderten Unmündigkeit.
[...] Habe Mut, dich deines eigenen Verstandes zu bedienen! Ist also der Wahlspruch der Aufklärung.“
La celebre affermazione di Kant espresse il desiderio di porre in discussione concetti e valori acquisiti e di indagare nuove idee in direzioni molteplici. Molti illuministi, infatti, non furono filosofi nel comune senso del termine, bensì divulgatori impegnati in un consapevole tentativo di battaglia culturale e di diffusione delle nuove idee.
Questo movimento culturale di matrice filosofica si è diffuso in Europa dall’inizio del XVIII secolo fino alla Rivoluzione Francese. Caratteristica principale dell’Illuminismo (in francese Âge des lumières, in inglese Enlightenment, in tedesco Aufklärung) fu la fiducia nella ragione che avrebbe portato ad un miglioramento delle condizioni spirituali e materiali della civiltà umana, liberandola dai vincoli della tradizione, della superstizione e della tirannide.

Storia dei diritti umani: riassunto


CHE COSA SONO I DIRITTI UMANI

LE RADICI DELL’ILLUMINISMO
L’Illuminismo ebbe origine in Francia e in Inghilterra, si estese poi in tutta Europa arrivando anche nel Nuovo Continente.
Questa corrente di pensiero riconobbe come suoi precursori Locke, Newton e il francese Descartes. Di quest’ultimo i filosofi del XVIII secolo ripresero l’esigenza di “chiarezza e distinzione” delle idee. Di Spinosa alcuni pensatori illuministi rivalutarono la critica della concezione personale della divinità. Non meno importante fu il pensiero d’impronta scettica di Pierre Bayle, in particolare la sua difesa della tolleranza e la polemica contro le superstizioni e i pregiudizi.

Tema sui diritti umani


STORIA DEI DIRITTI UMANI E DELLE LIBERTA' FONDAMENTALI

RAGIONE E SCIENZA
Nell’Illuminismo conversero aspetti molteplici e anche eterogenei della filosofia e della cultura moderne, dalla rivoluzione scientifica avviata da Copernico e Galilei alle ripercussioni culturali indette dalle esplorazioni geografiche, dal razionalismo di Descartes all’empirismo di Locke e dei suoi continuatori. Ma ad animare questa corrente fu soprattutto il nuovo spirito scientifico dell’età moderna, e cioè l’osservazione diretta dei fenomeni e l’uso autonomo della ragione. La fiducia nella ragione sembrava schiudere la possibilità di scoprire non solo le leggi regolatrici del mondo naturale ma anche le leggi di sviluppo del corpo sociale. Usando saggiamente la ragione sarebbe stato possibile un progresso indefinito della conoscenza, della tecnica e della morale.