Neorealismo letterario e cinamatografico

Appunto inviato da giohila
/5

Relazione sul neorealismo in letteratura e neorealismo cinematografico con riferimenti a Roma città aperta (5 pagine formato doc)

Il Neorealismo è una tendenza che si sviluppò principalmente attorno al 1940 e 1950 ed ha investito non solo la letteratura italiana, ma anche il cinema.
La Seconda Guerra Mondiale e la conseguente lotta antifascista sono gli eventi storici alla base di un nuovo rivolgimento culturale e letterario.

In Italia il ruolo degli intellettuali cambiò radicalmente, si avvertì il bisogno di un ruolo concreto nella realtà politica e sociale del paese.

- Le tematiche di questa corrente sono:
- La lotta partigiana (Calvino, Fenoglio, Pratolini, Cassola);
- La situazione di sbandamento che vissero durante la guerra e nell'immediato dopoguerra (Pavese e Moravia);
- La testimonianza dei campi di sterminio (Primo Levi "Se questo è un uomo");
- La frattura del Nord dal Sud d'Italia con le varie esperienze a confronto (Silone).

Da qui l'esigenza di considerare la letteratura come una manifestazione e uno strumento del proprio impegno. Gli intellettuali stessi si fecero portavoce del popolo rappresentando la realtà contemporanea della guerra, della Resistenza e del dopoguerra per dare testimonianza artistica di un'epoca che segnò tragicamente la vita di tutti gli italiani.
.