Tesina sul Neorealismo cinematografico, letterario ed italiano

Appunto inviato da marc0
/5

La genesi e la crescita del Neorealismo nell'Italia del secondo dopoguerra, tra storia, letteratura e cinema (5 pagine formato pdf)

TESINA SUL NEOREALISMO CINEMATOGRAFICO, LETTERARIO ED ITALIANO

"Il Neorealismo tra storia, letteratura e cinema"
L'esplosione del Neorealismo è propria degli anni che vanno dall'immediato dopoguerra (1945) al 1956, anno in cui entra in crisi il comunismo e letteralmente inizia un acceso dibattito attorno all'opera "Metello" di Vasco Pratolini.
Ma, anche se in modi diversi, il periodo terminale degli anni '30 viene considerato come fondamentale anticipatore di questo fenomeno culturale, con le reazioni di alcuni intellettuali, in Italia e all'estero, alla dittatura fascista, ormai stabilizzata.
Storia.

Gran parte delle opere neorealiste trattano del tema della "Resistenza", quindi, per capire meglio il significato di questo termine accennerò alle tappe fondamentali che, a partire dal 1943, hanno portato alla democrazia in Italia:
24/25 luglio 1943 Gran Consiglio del Fascismo, vota a larga maggioranza l'ordine del giorno Grandi ed esprime la SFIDUCIA in Mussolini.
Il Re si libera del Duce facendolo arrestare. Da' poi l'incarico al maresciallo Badoglio di formare il nuovo governo. Quest'ultimo dichiara che l'Italia continuerà a combattere a fianco della Germania, ma questa, non fidandosi di tale dichiarazione, prepara "l'operazione Alarico", intesa a liberare il Duce e a restaurare il fascismo. 8 settembre 1943 Badoglio annuncia pubblicamente la resa agli alleati anglo- americani.

Tesina di maturità sul Neorealismo


TESINA SUL NEOREALISMO LETTERARIO

I tedeschi, compiuta l'operazione Alarico si apprestano a ritardare il più possibile l'avanzata dei nemici verso Nord attestandosi prima nella linea Gustav e poi nella linea Gotica. Gli italiani iniziano la resistenza nel Nord Italia contro i nazisti e gli alleati della R.S.I., mentre a Sud si organizza un corpo Italiano di Liberazione, composto da volontari. Intanto Mussolini al Nord forma la Repubblica di salò. Marzo 1944 Togliatti propone con successo di costituire governi di unità nazionale, con lo scopo di cacciare i nazisti dall'Italia. Vittorio Emanuele III decide che non appena Roma sia stata liberata egli avrebbe abdicato a favore del figlio.
Maggio 1944 Gli anglo-americani infrangono la linea Gustav e dilagano nell'aprile del '45 nella Pianura Padana. Il 25 aprile viene annualmente ricordato come data della "LIBERAZIONE", il Veneto dovrebbe festeggiare tale festa il 26 aprile, data della sua liberazione. 2 giugno 1946 referendum per scegliere tra monarchia o repubblica 1 gennaio 1948 entra in vigore la Costituzione italiana.

Tesina sul Neorealismo nel cinema e nella letteratura


TESINA SUL NEOREALISMO ITALIANO

La resistenza è stato l'ultimo e più drammatico atto della lotta contro il fascismo e l'antifascismo in Europa durante la Seconda Guerra Mondiale. In Italia l'esperienza della resistenza cominciò dopo che la caduta del fascismo e l'armistizio (firmato con le forze alleate l'8 sett. '43) trasformarono le forze tedesche da alleate in forze di occupazione con la conseguente guerra civile tra le forze partigiane e i fascisti della repubblica di Salò, alleati dei tedeschi.
Anche la filmografia del neorealismo ha affrontato il problema della resistenza, con opere di grande valore artistico, di cui alcune originali, come "Roma città aperta".
Oltre alla "resistenza" altre tematiche sono presenti nelle pellicole e nei romanzi neorealisti, come il sentimento antifascista, la miseria durante il fascismo, la guerra e il dopoguerra e l'impegno politico.
L'ANTIFASCISMO
la letteratura italiana sull'antifascismo è particolarmente vasta, come intenso è stato il movimento politico che si oppose al fascismo nel ventennio della sua permanenza al potere e poi durante la resistenza; anche per questo motivo essa è articolata come articolate sono le forze politiche antifasciste che operarono sia in Italia che in Europa.