La primavera hitleriana e Montale

Appunto inviato da hyguagyn
/5

Spiegazione delle tematiche in Primavera Hitleriana con accenni al resto di Bufera e Altro e alla vita di Eugenio Montale (3 pagine formato doc)

L'Italia governata dal regime totalitario fascista entrerà in guerra nel 1940 appoggiando il governo nazista tedesco guidato da Hitler, le conseguenze saranno tragiche sia per i soldati sia per la popolazione, che solo anni prima, acclamavano i due dittatori e i loro regimi.
Ogni guerra porta lo scrittore, il filosofo o il poeta a riflettere sulle sorti dell'uomo e della civiltà che sono sempre messi a rischio nel corso della storia. Durante il fascismo in Italia uno dei poeti più rappresentativi del momento sarà Eugenio Montale che dopo aver combattuto la prima, criticherà fortemente nei suoi romanzi gli artefici della seconda guerra mondiale che avevano portato la civiltà occidentale e i suoi valori in un periodo di grande crisi. Sarà proprio per questo che Montale con le sue poesie vorrà avvicinarsi agli altri uomini per cercare una via di salvezza valida per tutti e cosi, avendo fiducia nell'intelligenza, nella cultura e nella poesia, si schiererà contro il fascismo.
Infatti, considererà sempre il regime come ignorante, e per questo il poeta avrà il compito di difendere la cultura e la sua terra natale, Firenze patria dell'umanesimo.