La prostituzione

Appunto inviato da happyfox
/5

La prostituzione in epoca preindustriale; medioevo: "necessità sociale" della prostituzione; età industriale: la prostituzione come "male necessario" (3 pagine formato doc)

Prostituzione 1 INTRODUZIONE Prostituzione Prestazione sessuale in cambio di denaro o di altra forma di compenso.
Conosciuta sotto diverse forme fin dai tempi più remoti, la pratica della prostituzione e l'atteggiamento sociale nei suoi confronti variano con il contesto economico e culturale di ciascuna società. La prostituzione può essere praticata da individui di entrambi i sessi, che possono fornire prestazioni eterosessuali o omosessuali, ma storicamente il fenomeno è stato prevalentemente femminile (rivolto a clienti maschi), a conferma, fin dall'antichità, di un predominio sociale, culturale ed economico del maschio nella gran parte delle società. Se la prostituzione, definita "il mestiere più vecchio del mondo", è stata esercitata soprattutto dalle donne, sono stati soprattutto gli uomini ad avvantaggiarsene, sia dal punto di vista sessuale, sia dal punto di vista economico.
Infatti, oltre a svolgere il ruolo di cliente, il maschio, nelle culture tradizionali come in quelle più complesse, spesso si è considerato proprietario del corpo della donna; ha perciò svolto anche il ruolo di "imprenditore", organizzando e sfruttando la prostituzione e offrendo - o, più spesso, semplicemente imponendo - la sua "protezione", senza tenere in conto la volontà o la dignità della donna. Anche la prostituzione maschile - esercitata spesso da travestiti o da transessuali - è in genere al servizio di una clientela di maschi. Una forma di prostituzione che si va sviluppando è lo sfruttamento sessuale dei minori: i più esposti sono i bambini orfani o fuggiti di casa, che trovano nel denaro intascato contro favori sessuali una delle rare occasioni per guadagnarsi da vivere. La prostituzione infantile è un fenomeno planetario, ma frequentemente i clienti provengono dai paesi ricchi, mentre i fornitori abitano nei paesi poveri, dove questo commercio spesso raggiunge dimensioni vastissime.