Tesina Il fu Mattia Pascal di Pirandello

Appunto inviato da iceman461
/5

Il fu Mattia Pascal di Luigi Pirandello: tesina sulla biografia dell'autore, riassunto, analisi e contesto storico del romanzo (14 pagine formato doc)

TESINA IL FU MATTIA PASCAL DI LUIGI PIRANDELLO

Il fu Mattia Pascal di Luigi Pirandello.

Biografia autore: Luigi Pirandello nasce ad Agrigento nel 1867, da una famiglia dell'agiata borghesia, proprietaria di una miniera di zolfo. Lo scrittore, appartenendo alla classe borghese può partecipare agli studi superiori e dopo essersi fatto una propria cultura frequentando il liceo classico a Palermo, si iscrive alla facoltà di Lettere dell'Università di Roma, dedicandosi soprattutto alla filologia romanza, per poi trasferirsi a Bonn nel 1889, dove nel '91 si laurea in glottologia con una tesi sul dialetto di Agrigento e studia la psiche umana, prendendo spunto dall’ideologia di Freud. Nonostante la sua notevole distanza dall’isola di nascita, Pirandello porta dentro di se un’immagine della Sicilia che resterà un riferimento costante della sua opera: una terra ancora feudale, chiusa, in cui l’apparire conta più dell’essere e la violenta vitalità delle passioni si scontra con la rigidità delle tradizioni.

Il fu Mattia Pascal: commento e riflessioni

IL FU MATTIA PASCAL: RIASSUNTO PER TESINA

Dopo la laurea, nel 1893 torna in Italia e l’anno successivo si sposa con una giovine siciliana benestante (socia del padre), da cui avrà tre figli, e si stabilisce a Roma, dove, grazie ad un assegno mensile del padre, si dedica completamente alla letteratura.
Nonostante la sua grande apertura verso l’amicizia, resta molto ostile al d’Annunzio soprattutto per il suo pensiero estetista e il suo spirito aristocratico. Frequenta quindi gli scrittori dell’alta Italia che si riuniscono intorno a Luigi Capuana con cui stringe una forte amicizia e, successivamente collaborando a riviste letterarie e insegnando all’istituto superiore del Magistero di Roma, scrive le prime novelle, pubblicando nel 1901 il primo romanzo (l’’esclusa). In queste opere l’autore, nonostante non partecipasse alla vita politica, descrive la vita della classe borghese, evidenziandone i difetti e criticandola.

Il fu Mattia Pascal: riassunto capitoli e analisi

CONTESTO STORICO IL FU MATTIA PASCAL

Nel 1903 una frana con allagamento distrugge la miniera di zolfo nella quale erano stati investiti sia i capitali di suo padre che la dote di sua moglie, la quale, già sofferente di nervi (sospettava continuamente che il marito la tradisse), si ammala gravemente, cominciando a manifestare i primi segni di uno squilibrio psichico che la condurrà poi in manicomio. Pirandello reagisce a questa situazione conducendo a Roma una vita ritirata e lavorando intensamente per far fronte alle difficoltà economiche (insegnava,  scriveva e dava lezioni private); così la letteratura diventa per lo scrittore non un’occupazione disinteressata e per il solo fine di trasmettere piacere (come i letterati illuministi), ma un mezzo per mantenere la propria famiglia.
Tuttavia, le sue novelle, raccolte poi col titolo Novelle per un anno, e i suoi romanzi (L'esclusa, Il turno, Il fu Mattia Pascal e altri), nonché i suoi saggi (in particolare L'umorismo) passano quasi inosservati. Nel 1909 pubblica le sue novelle sul corriere della sera.