Tesina sul Giappone maturità

Appunto inviato da fedrabattelli
/5

Percorso pluridisciplinare che parte dalla xilografia, una tecnica di incisione sul segno, de "La grande onda di Kanagawa" di Hokusai. Tesina sul Giappone per la maturità (7 pagine formato doc)

TESINA SUL GIAPPONE MATURITA'

La scelta di presentare una relazione scritta  su un argomento relativo al Giappone che non fosse riferito al suo aspetto geografico, mi è sorta nel momento in cui,  sfogliando un  libro di arte, la mia attenzione è stata catturata da un quadro:
    “La grande onda di Hokusai” .
     La poetica di questa xilografia ha stimolato la mia curiosità, alimentando la mia voglia di conoscere quella parte del Giappone che si esprime attraverso la poesia, la religione , la cultura dell’onore, i sentimenti tramandati dalla loro eredità culturale, che  rende questo popolo così incantevole ai miei occhi.
•    Con  quest’opera  Hokusai  vuol rappresentare  una metafora della vita.

Descrivendo questa immensa onda che sta per abbattersi su barche e pescatori ci vuol dire che ogni cosa può cambiare, che la forza della natura mette continuamente a dura prova l’esistenza umana, solo l’immagine del monte Fuji rimane li, fermo, simbolo dell’immortalità.
•    Nella leggenda del x secolo Il tagliatore di Bambù e la figlia della luna è racchiusa la credenza secondo  cui una Dea deposita l’elisir della vita sulla cima del monte Fuji

Tesina sul Giappone

 

TESINA MATURITA' GIAPPONE LICEO SCIENTIFICO

•    Le opere di Hokusai ispireranno molti artisti tra cui gli Impressionisti come Monet e i Postimpressionisti come Gauguin i quali furono molto appassionati dell’arte giapponese dando origine al fenomeno del Japonisme.

Soltanto dopo il 1859 le stampe nipponiche furono esportate in occidente. Le origini dello Shintoismo risalgono verso la fine del periodo Jòmon,
•    Con l’arrivo dei primi antenati del popolo giapponese, ogni comunità aveva le sue divinità. In seguito all’ascesa degli antenati dell’odierna famiglia imperiale giapponese si attua un pantheon unico, ma ancora oggi le divinità sono innumerevoli, considerate simboli della natura, sacra in ogni sua forma.
•    Relazioni con il Buddhismo Lo sviluppo unificato  delle credenze shintoiste si ebbe con l’introduzione della scrittura nel V secolo e del Buddhismo nel VI secolo.
•    Lo Shintoismo non ebbe un nome finche non fu necessario distinguerlo dal Buddhismo e quest’ultimo contribuì al consolidamento della fede giapponese legittimando tutti gli dei giapponesi, considerandoli come entità sovrannaturali.
•    La compatibilità fra questi due insegnamenti: naturalistici dello Shintoismo e compassionevoli del Buddhismo andarono progressivamente a supportarsi fra loro.
•    Con l’introduzione dello Shintoismo di Stato in seguito alla Restaurazione Meiji il Buddhismo si separò ufficialmente  dallo Shintoismo.
•    Lo Shintoismo non possiede insiemi vincolanti di dogmi, un luogo santo sopra tutti gli altri da adorare, nessuna persona o kami considerato più sacro degli altri, e nessun insieme definito di preghiere.
•    Lo Shintoismo è piuttosto una collezione di rituali e metodi, intesi a mediare le relazioni tra gli esseri umani e i kami.
•     lo Shintoismo ha un'influenza dominante sulla pratica di altre religioni in Giappone.
•    Per il popolo giapponese i Kami (  “dei” o “divinità” ) sono spiriti della natura e si esprimono attraverso essa; anche le forze che regolano l’universo come la fertilità e la crescita sono viste come manifestazioni di forze divine.
•    Per il fedele shintoista  un rituale importante è donare qualcosa agli dei per mettersi in contatto con loro; tra i vari tipi di offerta, i più comuni e conosciuti dal mondo occidentale, sono gli ema e gli origami.

Tesina sul Giappone, geografia

 

LO SHINTOISMO

•    Lo Shintoismo non possiede insiemi vincolanti di dogmi, un luogo santo sopra tutti gli altri da adorare, nessuna persona o kami considerato più sacro degli altri, e nessun insieme definito di preghiere.
•    Lo Shintoismo è piuttosto una collezione di rituali e metodi, intesi a mediare le relazioni tra gli esseri umani e i kami.
•     lo Shintoismo ha un'influenza dominante sulla pratica di altre religioni in Giappone.
•    Per il popolo giapponese i Kami (  “dei” o “divinità” ) sono spiriti della natura e si esprimono attraverso essa; anche le forze che regolano l’universo come la fertilità e la crescita sono viste come manifestazioni di forze divine.
•    Per il fedele shintoista  un rituale importante è donare qualcosa agli dei per mettersi in contatto con loro; tra i vari tipi di offerta, i più comuni e conosciuti dal mondo occidentale, sono gli ema e gli origami.
•    a giovanissima ragazza giapponese, Sadako, fu esposta alle radiazioni della bomba atomica di Hiroshima quando era una bambina e questo minò inesorabilmente la sua salute. Era una sopravvissuta alla bomba atomica. A quel tempo, nel 1955, aveva 12 anni e stava morendo di leucemia. Sentendo questa leggenda decise di piegare 1000 gru in modo che si avverasse il suo desiderio di poter continuare a vivere. Il suo sforzo non riuscì ad allungarle la vita, ma spinse i suoi amici ad erigerle una statua nel Parco della Pace di Hiroshima. La statua rappresenta una ragazza in piedi con le mani aperte ed una gru che spicca il volo dalla punta delle sue dita. Ogni anno la statua è adornata con migliaia di corone di mille gru. La storia di Sadako è diventata soggetto di molti libri e film. In una versione, Sadako scrive un breve componimento che tradotto in italiano suona così:
•    "Scriverò pace sulle tue ali intorno al mondo volerai perché i bambini non muoiano più così".