Verismo e Rosso Malpelo: riassunto

Appunto inviato da filippoangelosotera
/5

Le caratteristiche del verismo italiano e riassunto della novella di Giovanni Verga, Rosso Malpelo (2 pagine formato doc)

VERISMO E ROSSO MALPELO

Il verismo.

Il verismo è un movimento letterario che si diffonde in Italia negli ultimi decenni dell’Ottocento e nei primi anni del Novecento.
Il termine Verismo deriva dalla parola “vero”.
Il Verismo deriva dal Naturalismo francese, ma presenta anche dei caratteri diversi ed originali. Questi sono:
-    Il regionalismo – gli scrittori veristi analizzano e descrivono delle realtà sociali tipiche di una certa regione italiana.
-    Il pessimismo – le opere dei veristi esprimono una ideazione pessimista della vita e del destino del popolo.
-    L’impersonalità – gli autori veristi vogliono rappresentare la realtà in modo oggettivo, senza commentarla o interpretarla.
-    Il linguaggio – gli scrittori veristi adottano la lingua nazionale, ma nella struttura delle frasi e nell’ uso di alcuni termini imitano i dialetti regionali.
Il Verismo si sviluppa a Milano, però le opere veriste rappresentano soprattutto le realtà sociali dell’Italia centrale e meridionale.

IL VERISMO DI VERGA E BIOGRAFIA

Giovanni Verga nasce a Catania nel 1840 da una famiglia di proprietari terrieri.

Rivela fin da bambino un grande interesse per la letteratura. Parteciperà alla seconda guerra d’Indipendenza scrivendo su giornali di orientamento patriottico e arruolandosi nella Guardia Nazionale. Dopo gli studi in Sicilia, si trasferisce a Milano e stabilisce la sua residenza, da cui si allontana solo per brevi viaggi.
Qui scriverà le sue opere più importanti. Nel 1893 ritorna a Catania dove muore nel 1922.
Giovanni Verga è il massimo esponente del Verismo italiano.
Nelle sue opere rappresenta la realtà sociale della Sicilia, negli ultimi decenni dell’Ottocento; i protagonisti sono soprattutto dei <>, cioè coloro che nella lotta per l’esistenza sono destinati ad essere sconfitti.
Lo stile del Verga è quello di mettere il lettore a faccia a faccia col fatto nudo e schietto. Nei romanzi e nelle novelle mette in scena la sua idea pessimista della vita: i più forti sopravvivono mentre i più deboli sono destinati a soccombere.

Rosso Malpelo: personaggi e commento personale

ROSSO MALPELO: RIASSUNTO

Rosso Malpelo. Rosso Malpelo una novella pubblicata nel 1880, è considerata uno dei capolavori del verismo. La vicenda è un documento delle condizioni di vita delle classi povere alla fine dell’Ottocento. La novella racconta la vita di un ragazzo che lavora in una cava di rena, conosciuto da tutti con il soprannome di Rosso Malpelo, dato il colore rosso dei capelli e per questo particolare viene giudicato da tutti un giovane cattivo e ribelle e al contrario è lui ad essere maltrattato. Non si ribella mai, anzi accetta di essere punito anche se innocente.