Tesina sulla fotografia

Appunto inviato da mariaboesso
/5

Tesina sulla fotografia come modo di espressione simbolico (5 pagine formato doc)

TESINA FOTOGRAFIA

Dietro l'immagine.

Motivazione: In una società come la nostra, in cui i mass media hanno influenzato le modalità di interazione e di comunicazione tra gli individui, l'immagine e la fotografia  sono divenuti i mezzi più importanti per esprimere ciò che il linguaggio e le parole non riescono a fare.
L'idea per questo approfondimento sulla fotografia nasce innanzitutto da un amore personale per questa forma d'arte, che ritengo abbia un significato molto più profondo di quanto pensi  la maggior parte delle persone. Riflettendo sulla società attuale,  definita 'società dell'immagine', colgo quanto l'aspetto visivo abbia una notevole importanza nel vivere umano.
Esso infatti serve per mostrare, documentare in maniera precisa, esprimere il nostro essere e le nostre emozioni, evadere dalla realtà, rivivere i momenti trascorsi illudendoci di poter fermare il tempo e rendere piccoli attimi eterni.
Tuttavia come molti mezzi di comunicazione, la fotografia è divenuta anche un mezzo di controllo sociale: il 'bombardamento mediatico' degli ultimi anni ha portato l'uomo ad avere un'immagine distorta della realtà, confusa, unito ad una capacità di comprendere e soffrire anestetizzata, quasi paralizzata.

Tesina sulla fotografia

 

INTRODUZIONE TESINA SULLA FOTOGRAFIA

PREMESSA: Il termine fotografia deriva dal greco 'photos' e'graphis', cioè luce e scrittura. Esso può avere dunque molteplici connotazioni: come 'scrittura con la luce' o come 'scrittura di luce'? in base a questo possiamo intendere il fotografo come uno scrittore che usa un linguaggio particolare, oppure come un semplice individuo che attiva un processo chimico-fisico, che si ponga da mediatore tra uomo e realtà. La mia tesi avrà dunque questo scopo: dimostrare come la fotografia sia più che un mezzo per documentare in maniera descrittiva la realtà, ma sia anche un mezzo di espressione simbolico, con cui l'uomo si appropria della realtà ed esprime il proprio essere.  
Dalla rivista di reportage fotografici dell'Ottobre 2003, National Geographic, il giornalista Robert Draper afferma come la fotografia abbia un potere che val d là della semplice documentazione:essa infatti è in grado di trasportarci in mondi mai visti prima.  Per confermare la sua tesi, cioè che l'immagine abbia un significato simbolico  importante nella nostra vita, prende in esame la fotografia più leggendaria che sia mai apparsa nelle pagine di quel giornale: si tratta del celebre scatto di Steve Mc Curry a Sharabat Gula, bambina di 12 anni afghana. Ciò che quello sguardo intenso riesce ad esprimere va ben al di là del semplice ritratto; esso riesce a scavare nel nostro subconscio collettivo, ci rende consapevoli del terrore e dei sentimenti di quella ragazza, ci trasporta fisicamente nel campo profughi in Pakistan nel 1984.

Tesina sulla fotografia

 

TESINA SULLA FOTOGRAFIA LICEO LINGUISTICO

Nel caso di Carl Gustav Jung, psichiatra svizzero che si distaccò da Freud, per accostarsi a fenomeni del paranormale, del mito e della religione, egli fu il primo a parlare dell'esistenza di un inconscio collettivo, cioè di una specie di strato psichico profondo che oltrepassa il singolo e che trae i propri contenuti dal patrimonio culturale delle diverse civiltà o dell'umanità. Attraverso gli archetipi è come se l'uomo moderno si avvalesse delle stesse immagini e simboli, i quali sembrano essere una specie di retaggio mentale, comune a tutta l'umanità senza distinzioni di cultura e di razza.  Sono sei i grandi simboli che hanno guidato tutta l'umanità e continuano a farlo tutt'ora: il sole, il padre, il fuoco, il fallo (maschili, in quanto espressi con un principio attivo, luminoso, fecondante, penetrante); mentre la terra e l'acqua (femminili in quanto espressi con un principio passivo, oscuro, fecondato e penetrato).

Tesina sulla fotografia per la maturità

 

TESINA SULLA FOTOGRAFIA LICEO ARTISTICO

In pratica, Jung sposta in un piano universale inconscio alcuni condizionamenti culturali, artistici, religiosi e ambientali, che Freud aveva teorizzato essere presenti solo nel Super-io della psiche umana. Tali archetipi, si integrano con la coscienza della persona e possono poi esser rafforzati o minimizzati dalla società: la loro conservazione è legata dunque alla diffusione della comunicazione di massa.
Ecco perche molte fotografie famose, sono divenute tali perché richiamano alcuni simboli presenti in noi: il fotografo cerca di richiamare quegli archetipi inconsci che esprimono tutto ciò che rimane inesprimibile, le sensazioni, le emozioni provate in quell'attimo. Carichiamo l'immagine di significati superiori, tutto ciò che non avrebbe saputo narrare la fotografia, viene espressa dal simbolo nella nostra mente. Dunque si può affermare che la fotografia non rappresenta qualcosa di neutro, bensì è un ricordo emotivo.