Giulietta e Romeo a Gerusalemme: tesina maturità

Appunto inviato da aggefesina95
/5

Percorso multidisciplinare che, a partire dalla raccolta "Giulietta e Romeo a Gerusalemme" di Mario Luzi, paragona l'attualità palestinese alla più famosa tragedia Shakespeariana, ripercorrendo i principali eventi che hanno portato al conflitto arabo-israeliano. Tesina di maturità su Giulietta e Romeo (13 pagine formato doc)

GIULIETTA E ROMEO A GERUSALEMME: TESINA MATURITA'

Giulietta e Romeo a Gerusalemme.
Premessa
- Mario Luzi
- Romeo and Juliet di Shakespeare
- La distruzione del tempio di Gerusalemme
- Lo Stato di Israele
- Bibliografia
- Sitografia.

Romeo e Giulietta di Shakespeare: riassunto

TESINA SU ROMEO E GIULIETTA COLLEGAMENTI

Premessa.  Era il 2004 quando, il giorno del tema di italiano, la maestra si presentò in classe con delle foto ritagliate da giornali.

Ci disse di sceglierne una a caso e di scrivere il nostro testo unicamente in base all’immagine.
Sulla foto che presi io era rappresentato un vecchietto sorridente: “Mario Luzi, poeta” citava la didascalia. Fu quasi per gioco che poi decidemmo di inviare quel tema al poeta fiorentino. Mai mi sarei aspettata una sua risposta…                                                                                              
A 100 anni dalla sua nascita e a 10 anni da quel bellissimo, seppur breve, carteggio, ho voluto rendere in questo modo il mio semplice omaggio a Mario Luzi.
Mario Luzi
C’è una pozza di sangue tra te e me.
Mio Dio, chi l’ha versato?
chiunque sia stato,
caro, è sangue sprecato.
Ma io so che l’amore
mio, se mi aprirai le braccia,
potrà vederlo asciugato.
Vieni, non tardare.
(M. LUZI, Parlate, a cura di S. Verdino, Interlinea, Novara 2003)
Nato a Castello nel 1914, Mario Luzi è considerato uno dei maggiori esponenti dell’Ermetismo, nonché uno dei più grandi poeti contemporanei italiani. A Firenze, dopo la laurea in Letteratura francese, prende parte attiva all’avventura culturale degli anni dell’immediato anteguerra, collaborando con le riviste “Frontespizio”, “Campo di Marte” e “Letteratura”. L’esordio in poesia è del 1935 con la pubblicazione del volumetto La Barca. Sono evidenti sin da questi primi versi (che in seguito Luzi ha definito come «l’emozione di un primo contatto consapevole della vita») i motivi che domineranno la poesia successiva: il contrasto tra il tempo e l’eternità, tra l’apparenza fenomenica e l’essenza nascosta, fra la vita del soggetto e la vita del tutto; la raccolta è inoltre caratterizzata da un’elegia complessa e oscura che rimarrà costantemente legata alla figura del poeta.

Romeo e Giulietta: riassunto breve

ROMEO E GIULIETTA TESINA

Nel  1940 esce Avvento Notturno, che viene accolto come una sorta di manifesto dell’Ermetismo. Con la tragica esperienza della guerra, Luzi tenta strade di una nuova ricerca espressiva in cui il linguaggio si fa sempre più aperto e vicino al parlato quotidiano, come si vede soprattutto nella raccolta Onore del vero del 1957. Un punto di svolta significativo, con l’apertura alla realtà contemporanea, si trova infine in Nel Magma.
Ad affiancare ed arricchire la produzione lirica si trova quella drammaturgica. Corre più di mezzo secolo tra il primo testo teatrale, che è "Pietra Oscura" (1946) e l'ultimo, "Il fiore del dolore" (2003). Mario Luzi spiega che la sua vocazione per il teatro nasce come la necessità di esprimere dei versi che sente arrivare dal fondo del proprio essere